Champions League, Shakhtar Donetsk-Atalanta: 0-3

11.12.2019 20:55 di Aldo Sessa   Vedi letture
Timothy Castagne
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Timothy Castagne

Nell'ultima giornata della fase a gironi della Champions League l'Atalanta ha fatto la storia. Con la vittoria allo Stadio Metalist di Charkiv per 0-3, i bergamaschi da esordienti hanno centrato una storica qualificazione alla fase finale della coppa dalle grandi orecchie. Per di più per la prima volta nella storia una squadra che ha perso le prime tre partite della fase a gironi, è riuscita a ottenere la qualificazione nella fase successiva. Merito di una grandissima prestazione dei nerazzurri che nel primo tempo hanno sofferto la grande esperienza degli ucraini, venendo salvati da Pierluigi Gollini, ma che hanno anche costruito tanto e sprecando altrettanto. Nel secondo tempo il grande spirito degli uomini di Giampiero Gasperini ha gli ha permesso di passare in vantaggio grazie al gol di Timothy Castagne (gol lungamente analizzato al Var), servito da Alejandro 'Papu' Gomez. Da lì la partita dell'Atalanta è stata in discesa, perchè lo Shakhtar si è spento col passare del tempo e hanno favorito il gioco bergamasco. A suggellare la qualificazione i gol di Mario Pasalic all'80' (punizione da posizione defilata di Gomez con deviazione del centrocampista croato a superare un Pyatov non esente da colpe) e Robin Gosens al 95' che ha messo dentro in rete dopo un paio di rimpalli con la spaccata.

Marcatori: 66' Castagne, 80' Pasalic, 95' Gosens