Juventus, Allegri: "Sono ottimista, dobbiamo ricaricare le energie nervose e mentali, la tattica e tecnica non conta più"

 di Salvatore Gabriele Armetta  articolo letto 48 volte
Massimiliano Allegri
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Massimiliano Allegri

L'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, intervenuto stamane in conferenza stampa, ha commentato la partita persa, domenica sera, ad opera della Roma di Luciano Spalletti soffermandosi, poi, sulla finale di Coppa Italia, che la squadra bianconera disputerà domani sera contro la Lazio di Simone Inzaghi, ecco quanto raccolto da TuttoPalermo.net: “Rifarei tutto, rifarei quelle scelte. Domenica sono stati i dettagli a fare la differenza, vincere o perdere sta nelle piccole cose. Quando hai meno attenzione la tua palla va sempre fuori. Lazio? Siamo di fronte ad una finale, non abbiamo via d’uscita e non si scappa: dopo domenica non abbiamo più tempo da perdere. La Lazio ha fatto un’ottima annata e ha una rosa forte. Inzaghi è sveglio: ha capito in fretta le cose e farà molta strada, perché è pratico. Un calo a fine stagione ci sta. Io resto ottimista, dobbiamo ricaricare le energie nervose e mentali, la tattica e tecnica non conta più. Devo valutare Mandzukic. Dybala dopo il Monaco è uscito un po’ affaticato, devo essere sicuro che non succeda niente".