Serie A, Sampdoria-Lazio: 1-2

 di Roberto Ospedale  articolo letto 56 volte
Sergej Milinkovic-Savic
© foto di Federico Gaetano
Sergej Milinkovic-Savic

Allo stadio "Luigi Ferraris" di Genova é andato in scena il posticipo domenicale del quindicesimo turno del massimo campionato italiano. Sampdoria e Lazio fra le più belle realtà del nostro campionato, si sono contese la quinta piazza assoluta. Nella prima frazione di gioco l'equilibrio ed i ritmi forsennati hanno dato vita ad una sfida spettacolare. Per pura casualità si é andato all'intervallo a reti inviolate considerando le chance innumerevoli. Nella ripresa la Sampdoria l'ha sbloccata sull'asse d'attacco Fabio Quagliarella -Duvan Zapata, abili a beffare la retroguardia laziale. La Lazio non in grandissimo stato di forma generale, la gioca ugualmente benissimo incarnando lo spirito mai domo del mister Simone Inzaghi e trova il meritato pareggio con il "Man of the match" Sergej Milinkovic-Savic (autentico mattatore della sfida) a dieci minuti dal termine. Quando la sfida sembrava orientata verso il pareggio, arriva sempre dai sapienti piedi di Milinkovic Savic l'assist per Caseido che, pensando di essere in fuorigioco, ha lasciato la sfera a Ciro Immobile che in caduta ha calciato su Emiliano Viviano, che involontariamente ha ribattuto proprio su Caseido che di sinistro regala i tre punti ai biancocelesti.

Marcatori: 56' Zapata (S), 80' Milinkovic-Savic (L), 91' Caceido (L).