Caso Palermo, Avv. Malagnini: "Avrei impugnato anche la delibera della Lega B"

18.05.2019 12:38 di Claudio Puccio   Vedi letture
Caso Palermo, Avv. Malagnini: "Avrei impugnato anche la delibera della Lega B"

L'avvocato Ruggiero Malagnini, intervistato dal Giornale di Sicilia, ha detto la sua per quanto riguarda le azioni intraprese dagli avvocati del Palermo. Malagnini era stato contattato, oltretutto, dal dg Fabrizio Lucchesi per entrare a far parte della squadra di avvocati che si sono occupati del ben noto caso. Ecco le sue parole evidenziate da TuttoPalermo.net: "A mio modesto parere il ricorso al Collegio di garanzia del Coni non poteva sortire alcun effetto. Poi il diritto non è una scienza esatta, ma io avrei impugnato la delibera della Lega B. Quello è l’atto prodromico. Ha fatto bene il Palermo a chiedere la sospensiva alla Corte d’appello, che invece dice delle cose che non stanno né in cielo, né in terra. Praticamente hanno detto che nel caso di restituzione dei punti necessari per rifare i playoff, si annullano le gare già disputate. Il Palermo da una parte impugna la sentenza della retrocessione, e quella è correttamente impugnata presso la Corte d’appello, io però avrei impugnato anche la delibera della Lega B che ha dato il via libera ai playoff e annullato i playout. Le Leghe organizzano i campionati, ma la disciplina dei playoff e dei playout spetta alla Federazione, come da comunicato ufficiale 50 del 2018. Queste sono norme speciali che si sovrappongono a quella ordinaria. Improcedibilità? Il problema dell’improcedibilità è stato superato dal Tribunale, ma per me non era da superare. Non mi permetto di entrare nel merito, però in un processo bisogna prima valutare le eventuali eccezioni. Questo è un po’ come il processo fatto a Reina e Cannavaro, perché qui c’è un problema legato ai cosiddetti fatti nuovi".