Ex Palermo, Facile: "Mirri? E' un'operazione negativa..."

25.02.2019 11:40 di Rosario Carraffa   Vedi letture
© foto di Gabriele Di Tusa/TuttoPalermo.net
Ex Palermo, Facile: "Mirri? E' un'operazione negativa..."

E' tornato a parlare l'ex amministratore delegato del Palermo, Emanuele Facile a La Voce di New York, ecco quanto evidenziato da TuttoPalermo.net: "Adesso c’è stato un passaggio di proprietà alla dottoressa Daniela De Angeli, che ha trenta giorni per dimostrare di avere i mezzi per far fronte agli impegni della società. Sarebbe forse il caso che uno lo provasse prima dell’operazione. Foschi? E’ sicuramente competente dal lato tecnico, ma su come si debba gestire una moderna società di calcio é all’antica. Oggi la gestione produce delle perdite: in serie B, quindi fino al 30 giugno 2019, la società accumula un passivo. Se andrà in A il quadro economico cambia completamente, ma se rimane in B ai 28 milioni se ne aggiungono perlomeno altri 10-11 per la prossima stagione". Ha parlato anche dell'operazione fatta da Dario Mirri: "È un’operazione negativa nell’ottica di un investitore terzo perché depaupera la società. Sono stati venduti diritti pubblicitari a un prezzo molto basso". Ha parlato ancher di Maurizio Zamparini: "A fine anno Zamparini aveva molta fretta di vendere per presentarsi al giudizio della Corte di Cassazione senza essere più proprietario. Questo ha indotto gli inglesi a costruire l’operazione senza il tempo di predisporre in anticipo i capitali e senza assemblare un management team coeso. Alle prime difficoltà, tutto è andato in crisi. La soluzione migliore è veramente un individuo non italiano che possa intervenire senza farsi condizionare troppo dagli aspetti locali e con un po’ di passione, perché se oggi l’investimento fosse meramente finanziario sarebbe rischioso".