Ex Palermo, Giammarva: "De Angeli immatura. Indagini della Procura una garanzia"

10.10.2018 10:00 di Claudio Puccio  articolo letto 243 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Ex Palermo, Giammarva: "De Angeli immatura. Indagini della Procura una garanzia"

L'ex Presidente rosanero Giovanni Giammarva, intervistato dal Giornale di Sicilia, ha parlato del rapporto con la Presidentessa del CdA Daniela De Angeli e del futuro societario, ecco le sue parole evidenziate da TuttoPalermo.net: "Ingresso negato allo Stadio? É stata una situazione grottesca, frutto di un atteggiamento immaturo della De Angeli, i tifosi erano allibiti e ho colto il disagio anche degli steward. Forse non ha gradito il mio pensiero su di lei, fino a quel momento riferito alla sua professionalità e, dopo l’accaduto, anche sul piano umano. Zamparini, che è una persona intelligente, mi ha manifestato il suo disappunto. Lei non ha condiviso tutta una serie di controlli che in questa fase erano veramente importanti per evitare eventuali deficit. Il suo ruolo è nevralgico e di responsabilità per ciò che riguarda i rapporti con il CdA e col Presidente. Il bilancio? Lei lo avrebbe firmato a occhi chiusi, anche con i dati parziali che ho lasciato. Le indagini della Procura sono stati quasi una grazia perché hanno dato uno stimoli a controllare i dati con attenzione e maggiore efficienza. Ponte? Mi ha dato l’impressione di essere una persona seria, se avesse la possibilità finanziaria di fare l’operazione sarebbe un soggetto interessante. Follieri? Non lo conosco bene, queste trattative sono iniziate in concomitanza con la mia uscita. Ma il fondo americano, anche se se ne parla di meno, penso possa aver anche chance maggiori. Spero solo che qualcuno di loro soddisfi le richieste di Zamparini, che sicuramente troverà una soluzione, i tifosi stiano tranquilli. Chi acquisterà il Palermo dovrà pensare alla città, con investimenti importanti".