Ex Parma, Calaiò: "Alla mia età ancora mi cercano. Non sono un criminale. Il Palermo ha qualcosa in più"

18.01.2019 13:59 di Davide Raja  articolo letto 237 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Ex Parma, Calaiò: "Alla mia età ancora mi cercano. Non sono un criminale. Il Palermo ha qualcosa in più"

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Emanuele Calaiò (37) è giunto al termine della squalifica a seguito dello scandalo dei messaggi WhatsApp. Il Parma non può più puntare su di lui, quindi si prospetta un ritorno in Serie B per il bomber ex Siena. Ecco le sue parole evidenziate da TuttoPalermo.net: "Sono contento che le squadre mi cerchino ancora nonostante i miei 37 anni e la squalifica di 6 mesi. Anche ritornare in Serie B non è un problema per me, sono un professionista. Sono stato trattato come un criminale ma ho imparato dai miei errori e ho continuato ad allenarmi regolarmente a Parma. Palermo? Penso che abbia qualcosa in più rispetto alle altre, come rosa. Il Palermo può salire in Serie A così come qualsiasi altra squadra di B, dato il grande equilibrio di questo campionato. Non esistono squadre imbattibili".