Ex Rosanero, Nocerino: "Se chiamasse il Palermo sarebbe bello perché potrei chiudere il cerchio"

22.11.2019 08:40 di Tutto Palermo Redazione   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Ex Rosanero, Nocerino: "Se chiamasse il Palermo sarebbe bello perché potrei chiudere il cerchio"

L'ex rosanero Antonio Nocerino, intervistato dal quotidiano "La Gazzetta dello Sport" per l'Edizione della Sicilia, ha parlato da ex sia del Palermo che del Messina, ecco quanto evidenziato da TuttoPalermo.net: "Grato a Messina, ma amo Palermo. E se Mirri vuole… Messina mi permise di conoscere la Serie A, anche se solo per sei mesi. Palermo fu la mia consacrazione, ma anche l’amore per una piazza da dove non me ne sarei mai andato. É la squadra che più mi è rimasta nel cuore. Buttare un occhio alla D? Io segue sempre e vedo i risultati, conosco Castagnini e Sagramola e mi piacerebbe tanto conoscere il presidente Mirri. Fisicamente sto bene: se chiamasse il Palermo sarebbe bello perché potrei chiudere il cerchio. Avevo l’ultimo anno di contratto (parla del suo addio alla maglia rosanero ndr.), ma Zamparini mi voleva vendere a tutti i costi. Non ho mai capito perché. Comincia il ritiro, ma partii per la Nazionale. Sogliano mi disse che al rientro avremmo parlato del mio rinnovo e invece mi vendette al Milan per 500 mila euro. Se mi avessero dato la possibilità di scegliere, avrei detto Palermo. Provare a tornare? C’era Iachini e glielo chiesi ma capì che Zamparini non ne voleva sapere. Ha fatto grandi cose, ma ha chiuso nel peggiore dei modi. Ciò che si semina si raccoglie. Se hai una caduta verticale è per la mancanza di programmazione. Significa che nei momenti di minore disponibilità finanziaria non si sarebbe dovuto fare il passo più lungo della gamba".