Palermo, Bellusci: "Siamo mossi dalla rivalsa, difficilmente ho visto la 'rabbia' di questo gruppo. Cambio di proprietà? Pensiamo a far bene"

12.12.2018 14:36 di Aldo Sessa   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Palermo, Bellusci: "Siamo mossi dalla rivalsa, difficilmente ho visto la 'rabbia' di questo gruppo. Cambio di proprietà? Pensiamo a far bene"

Giuseppe Bellusci, difensore del Palermo, è intervenuto in conferenza stampa nella settimana che porta alla sfida contro il Livorno, valida per la 16a giornata di Serie BKT. Ecco le sue parole raccolte da TuttoPalermo.net: “Tanti gol da calci piazzati? Lavoriamo bene sulle palle inattive e tutti i risultati ottenuti e i gol realizzati sono il risultato dell’impegno del gruppo. Noi sfruttiamo le grandi capacità balistiche di Trajkovski e Falletti. Come difensore poi penso soprattutto e mantenere la mia porta inviolata. Ho saltato un paio di allenamenti la scorsa settimana ma ora sto bene e sono a disposizione del mister. Cerco sempre di dare il massimo per la squadra. Siamo mossi da grande voglia di rivalsa. Ci alleniamo bene e poche volte, nel mio passato da calciatore, ho visto la cattiveria e la voglia di fare che sta dimostrando questo gruppo. Adesso dobbiamo proseguire su questa strada per raccogliere i frutti del nostro lavoro al termine della stagione. Quanto avvenuto nello scorso campionato è servito a tutti noi per arricchire il nostro bagaglio di esperienza. Giocherei anche con una gamba per la voglia che ho di spingermi oltre qualsiasi ostacolo. Ho tanta fiducia nei miei compagni di reparto. Contro il Livorno sarà una partita pericolosa perché abbiamo tutto da perdere. Dobbiamo preparare bene questa gara e il nostro allenatore ci ha già parlato dei possibili pericoli. Rajkovic? È un giocatore straordinario, che non scopro io. Nel passato è stato frenato dagli infortuni, ma è giusto riconoscere la grande forza d’animo che ha avuto. Merita questi risultati adesso perché è un grande professionista. Cambio di proprietà? Noi pensiamo solo ad allenarci bene per vincere ogni partita. Dobbiamo solo pensare a fare il nostro lavoro al massimo. Oggi sarebbe sbagliato dare un giudizio”.