Palermo, Floriano: "La forma? Sta tornando. Lasciamo le pressioni al Savoia"

12.02.2020 14:30 di Aldo Sessa   Vedi letture
© foto di Rosario Carraffa/TuttoPalermo.net
Palermo, Floriano: "La forma? Sta tornando. Lasciamo le pressioni al Savoia"

Roberto Floriano, attaccante del Palermo arrivato dal Bari a gennaio, si è raccontato alla Gazzetta dello Sport.​ Ecco quanto raccolto da TuttoPalermo.net: “La forma? Sta arrivando, anche i dati del Gps lo dicono. Sono partito forte, poi c’è stato un piccolo calo, ma credo che adesso sarà un crescendo, ma non giocavo 90’ da mesi. Tra un po’ ne vedrete delle belle. Voglio segnare il più possibile per il nostro obiettivo. Certo, riuscissi a replicare il numero di gol sarebbe un bel segnale per dire che sono ancora al top. Ho visto che è ritornata molto più consapevolezza, in un altro momento avremmo pensato che un pari in dieci andava bene, invece abbiamo cercato la vittoria. É un mattone importante, mancano 11 partite, sono 33 punti, è ancora lunga, dobbiamo pensare a piccoli step. Il +7 sul Savoia? Non dobbiamo fermarci, ma le pressioni le lasciamo a loro. Il calendario si accorcia. Col Biancavilla vorrei vedere uno stadio pieno. Adesso rivedo una squadra simile al Bari. Lì, eravamo talmente consapevoli della nostra forza che anche i periodi di difficoltà sono morti sul nascere, nonostante le pressioni. Cornacchini e Pergolizzi? Abbiamo un bel rapporto, so che sono amici. Si assomigliano molto nella spontaneità, essere diretti. È difficile che abbia problemi con gli allenatori perché sono anche io uno diretto. Con Pergolizzi c’è un bel confronto, voglio ripagarlo. L’anno scorso avevo fatto una scelta importante scendendo dalla B per essere un protagonista nella cavalcata del Bari, pensando di restarci a lungo. Ci sono riuscito per un anno e adesso mi voglio rifare con gli interessi. Voglio vincere questo campionato e poi pensare di poter continuare a essere importante in C. Langella? L’anno scorso aveva fatto una buonissima stagione, non so se è un caso,ma da quando sono arrivato lo vedo più carico, libero di mente, l’ho visto maturato”.