Palermo, Foschi: "Io rimango per fare il mio lavoro. Non abbiamo bisogno di recuperare soldi dal mercato"

31.12.2018 17:31 di Aldo Sessa  articolo letto 616 volte
© foto di Gabriele Di Tusa/TuttoPalermo.net
Palermo, Foschi: "Io rimango per fare il mio lavoro. Non abbiamo bisogno di recuperare soldi dal mercato"

Il direttore dell’area tecnica del Palermo, Rino Foschi, è stato intervistato durante “Zona Vostra”, programma in onda su Trm, ecco le sue parole raccolte da TuttoPalermo.net: "Zamparini ha passato la mano, mentre io rimango a fare il mio lavoro, siamo sulla strada giusta. Altri due consiglieri dovrebbero entrare nel CdA ma loro saranno più chiari. Contro il Cittadella c’era Facile in tribuna, tutto sta andando come deve andare. Questione tifosi? Sono affezionato ai tifosi rosanero ma non esiste che in Serie B ci siano pochi spettatori, Palermo è la quinta città d’Italia. Non c’è lo stesso senso di appartenenza delle altre città, ma lo capisco. Per 34 anni la gente non ha visto la Serie A e si è appassionata ad altre squadre. Mercato? Non c’è bisogno di recuperare soldi dal mercato. Abbiamo una buona squadra e siamo contenti. Vogliamo mantenere questo gruppo, poi vedremo se i giocatori in scadenza vogliono rimanere o andare. Non abbiamo bisogno di grandi giocatori ma non si sa mai, se capita l’occasione noi siamo pronti. Rispoli e Aleesami? Sono giocatori seri e se vogliono andare via io non mi oppongo, se vogliono rimanere saranno motivati. Vogliono fare la Serie A a livello altissimo, lo stadio, il centro sportivo. Sono persone serie. Non sono solo parole, ci sono anche i fatti ma è gente nuova anche per me. Stellone è blindato, deve solo andare in Serie A".