Palermo, Kraja: "Giocare qui è un'altra storia. Della città mi piace tutto"

09.11.2019 12:25 di Davide Raja   Vedi letture
Erdis Kraja
© foto di Aldo Sessa/TuttoPalermo.net
Erdis Kraja

Erdis Kraja, giovane talento rosanero in prestito dall'Atalanta, si è raccontato in un'intervista rilasciata a La Repubblica. Ecco le sue parole evidenziate da TuttoPalermo.net: "Gli unici confronti che ho avuto con i miei genitori sono state le solite raccomandazioni per un figlio che cambia città e lascia casa. Tutte le mamme ed i papà le fanno. Quando ho iniziato a giocare a calcio da bambino ho capito subito che sarebbe diventata poi la mia professione. Tutti gli sforzi miei e della mia famiglia si sono sempre concentrati sul pallone. Dopo essere entrato nella scuola calcio del mio paese, sono stato notato dall'Atalanta. Sarebbe bello se mi allenasse Pep Guardiola perché lascia un'impronta in ogni squadra, così come mi piacerebbe un tecnico come Antonio Conte che riesce a tirar fuori il massimo dai giovani. Giocare nel Palermo, che sicuramente non è una piazza da Serie D, è stato un balzo incredibile. Quando giochiamo in trasferta abbiamo qualche difficoltà in più perché non siamo abituati alle condizioni degli altri campi, anche se fin'ora ci è andata bene. Di Palermo mi piace il centro, la gente... persino il traffico! Il mio futuro è legato all'Atalanta, visto che sono qui in prestito, ma io vivo il momento. Il futuro si determina da ciò che fai nel presente".