Palermo, Marino: "Sono fiducioso... Vorrei puntare su..."

24.06.2019 12:40 di Tutto Palermo Redazione   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Palermo, Marino: "Sono fiducioso... Vorrei puntare su..."

Il tecnico del Palermo, Pasquale Marino, ha parlato al Corriere dello Sport, dove ha parlato dei suoi progetti futuri con la sua squadra, ecco quanto evidenziato da TuttoPalermo.net: "Sono fiducioso, bisogna ricostruire quasi da zero. Cerchiamo scelte oculate con gente di personalità che ha voglia di lottare e di correre. La piazza di Palermo impone anche questo. Le basi della nuova rosa le getteremo fin dalla prossima settimana. Dobbiamo cambiare tantissimo. Nessuno è incedibile in questa categoria. Vorrei puntare su Brignoli e Pomini, sarebbe già una buona base di partenza. Chi viene a Palermo sa che non ci sono più ingaggi da Serie A. La società non se li può permettere e quindi dobbiamo adattarci. Salvi e Mazzotta rientrano assolutamente nei miei programmi, ma le fasce saranno completate perché è necessario avere una coppia per ogni ruolo. Centrocampo? Lo costruiremo secondo la mia idea di gioco cioè il 4-3- 3. Ricci? So che è tornato a La Spezia e probabilmente vi rimarrà. Non vado a destabilizzare l’ambiente. Di Gennaro? Mai fatto il suo nome. Se dobbiamo costruire una linea mediana a due potrebbe fare fatica. Chiedo un regista che sappia sviluppare i due ruoli. Jajalo sarebbe stato perfetto. Il sostituto deve avere le sue qualità. Murawski? Spero rimanga". Marino ha parlato anche sull'attacco: "Puscas è un valore aggiunto. Per qualcuno il sacrificio economico ci sta. Tra l’altro è compatibile con Moreo, elemento duttile sulla fascia, in avanti e nelle retrovie. Embalo rientrerebbe nelle mie idee, l’ho cercato in passato, però se non c’è la volontà… Lo Faso sono curioso di vederlo in ritiro, non boccio nessuno in partenza, se prima non tocco con mani e non capisco se ha personalità da Palermo". Alfredo Donnarumma ? Chi non lo vorrebbe? Con tutti i gol che ha fatto e i campionati vinti, dubbi su di lui non ce ne sono. Che dire di più?".