Palermo, Orlando: "E' aberrante pagare per gli errori degli amministratori "

17.05.2019 10:58 di Gabriele Di Tusa   Vedi letture
Palermo, Orlando: "E' aberrante pagare per gli errori degli amministratori "

Leoluca Orlando, primo cittadino del capoluogo siciliano, ha rilasciato un intervista al Gazzetta dello Sport su quello che è successo nelle scorse ore, come ampiamente parlato dalla nostra redazione, ecco quanto ha evidenziato TuttoPalermo.net: “I playoff, in via cautelare, andavano sospesi. Chiedo l’intervento d’urgenza da parte del governo nazionale che adotti un decreto che preveda, in casi come questo, la nomina di un commissario, è previsto in casi di mafia e di fallimento, per separare la responsabilità amministrativa dalla squadra. Un commissariamento per il tempo necessario a definire la situazione. È aberrante in termini giuridici che gli errori fatti dagli amministratori vengano pagati dai lavoratori. Invece qua si penalizzano una città, una squadra e una tifoseria che non hanno responsabilità con riferimento alla gestione amministrativa, con il paradosso che il presidente della vecchia proprietà è stato messo fuori dal giudizio e con l’altra aggravante che c’è una nuova proprietà diversa dalla vecchia. La retrocessione vorrebbe dire l’inizio della mia guerra nei confronti di questo sistema di giustizia sportiva. Il mio dovere di sindaco è di adire a tutti gli organi competenti giudiziari e non. Per me si deve dimettere l’intero consiglio direttivo della Lega. Io su questa vicenda non mi fermo, non finisce qui. Sarà un’estate calda per i convenuti in giudizio”.