Palermo, Rolando: "Contenti per Nino, adesso aspettiamo i suoi goal. A Frosinone per vincere e mantenere l'imbattibilità"

 di Antonino Terruso  articolo letto 86 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Palermo, Rolando: "Contenti per Nino, adesso aspettiamo i suoi goal. A Frosinone per vincere e mantenere l'imbattibilità"

Il centrocampista del Palermo Gabriele Rolando, arrivato durante il mercato estivo, ha parlato oggi in conferenza stampa parlando del primo posto in classifica ottenuto fin qui dai rosanero in campionato, e del compagno di squadra Nino La Gumina che ha trovato il goal contro il Parma. Ecco le parole raccolte dalla redazione di TuttoPalermo.net: "Innanzitutto vorrei ringraziare tutto lo staff medico del Palermo, se sono tornato presto dall'infortunio è soprattutto merito loro. Per quanto riguarda il mio ruolo, parlare di jolly di centrocampo è presto, il mister deciderà la mia collocazione in campo. Durante il secondo tempo contro il Parma siamo calati un po, loro hanno trovato il goal su palla inattiva ma la nostra reazione è stata buona. Abbiamo creato qualche altra occasione dopo il loro goal, potevamo vincere la partita ma adesso guardiamo avanti. Siamo tutti contenti per il goal di Nino, adesso si è sbloccato e per lui questo è fondamentale. Abbiamo preparato la partita come sempre, cioè lavorando sodo durante la settimana. Nonostante le assenze dei nazionali ci siamo fatti trovare pronti, e questo il mister lo sa bene. Il campionato sicuramente è molto lungo, ma questa partita in trasferta contro il Frosinone è gia importantissima, è già uno scontro diretto tra due squadre al vertice della classifica. Loro si conoscono da molti anni e giocano con meccanismi già collaudati, non pensiamo però a fattori che non ci interessano pensiamo solamente a scendere in campo con la giusta grinta. Il primo posto in classifica non è un caso, d'altronde siamo l'unica squadra imbattuta e questa striscia positiva vogliamo portarla avanti il più possibile. Il Palermo, assieme ad Empoli e Frosinone sono le squadre da battere, e credo quelle che aspirano alla promozione diretta.  Adesso con l'assenza di Aleesami sulla fascia sinistra spero di trovare spazio fin dal primo minuto di gioco, in settimana darò il massimo perchè dovrò stupire il mister".