Palermo, Sabatini racconta i retroscena che hanno portato a Palermo i due sloveni

28.09.2010 10:30 di Maria Concetta Casales  articolo letto 1741 volte
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport
Palermo, Sabatini racconta i retroscena che hanno portato a Palermo i due sloveni

Il Direttore Sportivo del Palermo, Walter Sabatini, racconta, come riportato dal Corriere dello Sport, i retroscena che hanno portato, all'acquisto dei due giocatori sloveni, ex-Maribor, adesso pedine davvero molto importanti, e su cui, in molti all'origine, non avrebbero scommesso, come si dice dalle nostre parti, nemmeno un centesimo. Sabatini ha confessato, per così dire, che Ililic, è stato preso, dopo che lo avevano segnalato al Presidente, prima del doppio confronto con la squadra slovena."Ililic lo avevamo già bloccato dopo averlo visto giocare nelle videocassette riguardanti la sfida europea per il Maribor, contro l'Hibernian e quando il sorteggio ci ha messo di fronte proprio il Maribor, qualche pensiero in più, l'abbiamo avuto. La nostra mossa di mercato, da molti è stata vista non troppo bene, poichè ancora oggi, il calcio sloveno, per antonomasia, non si ritiene possa consegnare giocatori "esplosivi" per il nostro calcio. Diverso il discorso per Bacinovic. Lo abbiamo bloccato dopo averlo visto giocare contro il Palermo". In effetti, oggi, sia Bacinovic che Ililic sembrano essersi inseriti molto bene nello scacchiere di Delio Rossi, (Ililic ha anche segnato due gol) ed entrambi sono la testimonianza di esser due giocatori universali quando sono in mezzo al campo, pur non conoscendo ancora l'Italiano. Bravo Delio Rossi ad averlo capito immediatamente!