FIGC, le regole federali per il cambio di proprietà

06.02.2019 15:44 di Claudio Puccio   Vedi letture
FIGC, le regole federali per il cambio di proprietà

In questi giorni tiene banco il passaggio di proprietà del Palermo Calcio. Nelle ultime ore sono usciti i nomi di vari possibili nuovi acquirenti ma ci sono dei regolamenti federali da rispettare, vediamo quali sono, in particolare evidenziamo noi di TuttoPalermo.net i due requisiti di onorabilità e di solidità finanziaria:

Requisiti di onorabilità.
I soggetti interessati alle Acquisizioni (di seguito: Acquirenti):
- non devono avere riportato condanna, con sentenza passata in giudicato, a pena detentiva per i reati
puniti con pena edittale massima superiore a 5 anni;
- non devono avere riportato condanna, con sentenza passata in giudicato, a pena detentiva per i reati
di cui alla L. 401/1989 ed alla L. 376/2000;
- non devono avere riportato condanna, con sentenza passata in giudicato, a pena detentiva per i reati
di truffa ed appropriazione indebita;
- devono sottoporsi, con esito favorevole, alle verifiche antimafia di cui al D.Lgs. 159/2011 e
successive modifiche.
Requisiti di solidità finanziaria.
Gli Acquirenti dovranno presentare alla Lega la dichiarazione di almeno un istituto di credito di
primaria importanza nazionale e/o estera, con il quale abbiano rapporti economici da almeno un anno,
che attesti:
- che l'Acquirente dispone di buona base finanziaria e riscuote stima e considerazione presso gli
operatori finanziari ed economici;
- che l'Acquirente è meritevole, sotto il profilo bancario, di adeguato fido e che è soggetto senz'altro
valido in ordine agli impegni che assume;
- che l'Acquirente ha sempre fatto fronte ai suoi impegni con regolarità e puntualità e che, alla data
della dichiarazione, è in possesso della capacità finanziaria ed economica per far fronte alle esigenze
relative all'impegno assunto con l'Acquisizione;;
- che le risorse finanziarie impiegate nell’Acquisizione provengono dall’attività economico-sociale
dell’Acquirente o dalla disponibilità di altre fonti lecite indicate.