Palermo, Gnahoré: la forza di rialzarsi

11.03.2018 00:24 di Calogero Parrino  articolo letto 172 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Palermo, Gnahoré: la forza di rialzarsi

A decidere il match contro il Frosinone, che rimette i rosanero in piena corsa per la promozione diretta, come raccontato da TuttoPalermo.net, è stato il giocatore che meno ti aspetti: il centrocampista Eddy Gnahoré, capace di sfruttare alla perfezione una splendida imbeccata di Antonino La Gumina. Una carriera quella del giocatore dal doppio passaporto (francese e della Costa d'Avorio) caratterizzata da tante cadute, alle quali ha però sempre dimostrato di reagire con grande determinazione. Cresciuto nelle giovanile del Manchester City, quando in prima squadra ha fare il brutto e il cattivo tempo nella sua zona del campo è un certo Yaya Touré, è compagno di reparto nella Francia Under 18 di Paul Pogba. A soli vent'anni conquista una maglia da titolare nel Birmingham City, squadra della Championship inglese. Il futuro sembra della sua parte, però un brutto contrasto in allenamento gli costa la frattura del crociato anteriore. Prima caduta. Gli inglesi non gli rinnovano il contratto, la carriera sembra addirittura a rischio, l'unica a decidere di puntare su di lui è la Carrarese. Un solo anno in Lega Pro è sufficiente per dimostrare che il ragazzo merita ben altri palcoscenici. Diverse squadra provano a prenderlo, tra cui proprio il Palermo, ma alla fine a spuntarla è il Napoli, che dopo tre settimane di prova lo gira in prestito al Carpi. In Emilia arriva la seconda caduta. A causa di un incidente stradale che gli costa la frattura dell'anca, ma dove ha rischiato di perdere la vita, la sua stagione finisce ancor prima di cominciare. La voglia di rialzarsi però è tanta. Dopo una comparsa in A con il Crotone capisce che è meglio fare un passo indietro, così a gennaio 2017 accetta di andare in prestito al Perugia in cadetteria. Con la maglia dei grifoni gioca sei mesi ad alti livelli, che vengono però macchiati da un clamoroso errore nella finale play-off, che costa ai suoi la promozione in A. In estate a scommettere su di lui è stato il Palermo, acquistandolo a titolo definitivo per una cifra vicina al milione e mezzo di euro. Con i rosa si è fin qui tolto qualche sassolino dalla scarpa, riuscendo in 21 presenze a collezionare 4 gol e 3 assist, dimostrando di essere uno dei migliori della categoria. L'obiettivo adesso è conquistare la Serie A, ma il suo futuro potrebbe comunque essere lontano da Palermo...