Palermo, il Comitato Rosanero in Class Action continua la battaglia

30.05.2019 20:12 di Rosario Carraffa   Vedi letture
© foto di Aldo Sessa/TuttoPalermo.net
Palermo, il Comitato Rosanero in Class Action continua la battaglia

Il comunicato ufficiale, evidenziato da TuttoPalermo.net: "Il Comitato Rosanero in Class Action, Playoff per la Lega-lità,

– alla luce della sentenza del tribunale Federale, che penalizza la squadra del Palermo di 20 punti in classifica;
– atteso che tale pronunciamento, sebbene consenta il mantenimento della categoria, non permette di restituire all’US Palermo Calcio il diritto, conquistato sul campo senza alcun illecito, di gareggiare per la promozione nella massima serie;
– visto che, conseguentemente, la circostanza appena descritta realizza comunque una lesione del diritto del consumatore alla restituzione della situazione preesistente, non avendo potuto la squadra competere nei playoff;
– in considerazione del preannunciato ricorso, da parte della Procura Federale, contro tale provvedimento,

COMUNICA

che a partire dai prossimi giorni, saranno trasmesse alla FIGC formali osservazioni e richieste, a firma dei consulenti del Comitato (dott. Maurizio Lipani, dott. Alessandro Polizzotto, prof. Carlo Amenta), riguardanti specifici aspetti tecnico-contabili dei bilanci di tutte le società che nella stagione appena trascorsa hanno militato in serie B.

Le note di imminente trasmissione riguarderanno, com’è noto, gli ultimi tre esercizi fiscali, e saranno finalizzati alla emersione di eventuali manchevolezze che abbiano determinato, da parte della Federazione e della COVISOC, una disparità di trattamento ai danni dell’US Palermo Calcio e, di conseguenza, degli interessi dei consumatori-tifosi.

Inoltre, in considerazione del delicato ruolo esercitato dalla Lega di serie B, e visti gli effetti anticipativi delle decisioni assunte anche da alcuni dei suoi componenti che avrebbero dovuto astenersi almeno per ragioni di opportunità, i legali del Comitato (avv. Alessandro Palmigiano, avv. Giovanni Di Trapani, avv. Ninni Terminelli) valuteranno l’opportunità di agire, in rappresentanza degli aderenti all’azione collettiva, per tutti i reati eventualmente ascrivibili.

Alessio Cardinale
Coordinatore Comitato Rosanero in Class Action”.