Palermo, il "cristallo" Pinilla talento puro dei rosanero

17.04.2011 15:10 di Salvatore Cannonito  articolo letto 1658 volte
© foto di Alberto Fornasari
Palermo, il "cristallo" Pinilla talento puro dei rosanero

Il talento di Mauricio Pinilla non è mai stato messo in discussione. Forse per chi non conosce la sua storia da "zingaro" del calcio,  è solamente oggi che scopre il talento di questo attaccante che fa reparto da solo, ma noi di "TuttoPalermo.net" conosciamo Mauricio dai tempi delle giovanili dell'inter. Proprio in quegli anni tutti parlavano di lui come un potenziale campione, ai livelli di Zamorano e Salas, ma el "chico" sudamericano aveva limiti di testa dovuti alla sua giovane età che lo portava a distrarsi da altro e non focalizzare sempre il suo obiettivo che era diventare pofessionista. Il talento però ha fatto la sua fortuna e quindi con valigia sempre pronta il cileno è passato dall'Italia, Scozia, Spagna e Portogallo per poi ritornare da figliol prodigo e quasi all'ultima spiaggia, come una vera e propria scommessa, da Grosseto. Quello che ha fatto l'anno passato nella serie cadetta è storia recente ed adesso conosciamo tutti il talento "cristallino" di Mauricio. Già "cristallino" perchè pur essendo un attaccante capace di far reparto da solo, i suoi muscoli sono molto molt fragili ed infortuni e stop sono sempre dietro l'angolo. Adesso sembra ritornato al top, ed un intenditore di campioni come Delio Rossi, non ci sono dubbi nel buttarlo nella mischia e dargli chiavi e responsabilità del pacchetto offensivo del Palermo. I suoi tatuaggi sono il racconto e percorso del suo cammino da zingaro prima di trovare Palermo, ed ogni "smorfia" del suo viso dopo le reti segnate è quella di un ragazzo che si gode la gioia dell'essere protagonista dopo tanti anni di sofferenza e di bocconi amari. Ieri a Roma si è trasformato in uomo assist nelle due reti siglate dall'altro gioiello "La gìoà" Hernandez. Chissà che Pinilla possa essere l'uomo di un sogno di una città e tifoseria intera chiamato Coppa Italia.