Palermo, l'importanza dei giocatori chiave

04.09.2009 11:46 di Marcello Fattori  articolo letto 1560 volte
© foto di Federico De Luca
Palermo, l'importanza dei giocatori chiave

In ogni squadra di calcio militano giocatori che all'interno dell'organico sono più importanti di altri compagni sia per il loro carisma, e sia per le maggiori qualità tecniche che li rendono uomini insostituibili nello scacchiere titolare. Nel Palermo di questo tipo di giocatori se ne contano ben quattro: il capitano Fabio Liverani, il trascinatore Fabrizio Miccoli e gli infaticabili esterni di difesa Federico Balzaretti e Mattia Cassani. I rosanero, e lo si è visto nelle prime due giornate di campionato, senza Liverani sembrano essere un team senz'anima, mostrano grandissime difficoltà nel possesso palla, nella gestione e nell'ordine del gioco e soprattutto vengono a mancare in quei geniali assist che solo il capitano riesce a fare, caratterizzati da una chirurgica precisione, riuscendo a mettere gli attaccanti a tu per tu con i portieri avversari. Per quanto riguarda Fabrizio Miccoli, ogni qualvolta il Palermo ha dovuto fare a meno di lui, ha riscontrato parecchi problemi nel portare le partite a casa, magari ci sarà riuscito ugualmente ma il pubblico allo stadio non avrà assistito alle sue fantastiche giocate, all'eleganza e facilità con cui riesce a saltare l'uomo e a i suoi goal spettacolari. Infine, Balzaretti e Cassani, che non avranno la classe di Miccoli e Liverani, ma sono comunque degli importantissimi interpreti del gioco di Zenga che quando sono in stato di grazia riescono a farla da padroni nelle rispettive fasce di competenza annientando qualsiasi avversario si trovino davanti. Questi quattro calciatori sono ormai divenuti indispensabili per il Palermo, sono gli elementi chiave e la pricipale ossatura della squadra, e ogni qualvolta viene a mancare uno solo di questi nella formazione che scende in campo, tutta la squadra ne risente fornendo prestazioni meno buone del solito.