Palermo-Milan, report della gara

Statistiche dell'Osservatorio Calcio Italiano
20.03.2011 19:30 di Tutto Palermo Redazione  articolo letto 858 volte
© foto di ALBERTO LINGRIA/PHOTOVIEWS
Palermo-Milan, report della gara

E’ un Palermo ordinato, attento e disciplinato quello che supera al Renzo Barbera il Milan primo della classe. La densità di gioco dei rosanero viene sviluppata principalmente per vie centrali (44%) laddove la squadra di Cosmi chiude bene gli spazi riuscendo a contrastare l’elaborata manovra avversaria. Il Milan, infatti, gioca una grande quantità di palloni (743 contro 513 dei locali) mantenendo saldamente il possesso (60.2%) e la supremazia territoriale (20’:42’’ contro 07’:18’’ dei rosanero). Nonostante questi numeri è però il Palermo a rendersi maggiormente pericoloso confezionando una maggiore percentuale di attacco (62.3% contro 50.0% degli ospiti) a fronte di sei tiri, su un totale di undici tentativi, nello specchio della porta difesa da Abbiati. In mediana la cerniera del Palermo favorisce inoltre una maggiore protezione dell’area: il 50.0% per i padroni di casa contro il 37.7% del Milan.

Lo rileva il Report n. 27/2011 elaborato dall’Osservatorio Calcio Italiano - website monitoring delle manifestazioni calcistiche in Italia.

Assoluto protagonista della vittoria sul Milan è Goian Dorin Nicolae: l’autore del goal si mette in evidenza anche per essere il giocatore ad aver recuperato il maggior numero di palloni (in totale 22, a pari merito con Nesta). In fase di interdizione tra i rosanero bene Migliaccio (21 palloni recuperati), Munoz (20) e Darmian (19). La manovra della squadra di Cosmi passa invece attraverso le giocate di Ilicic: il calciatore sloveno colleziona 50 passaggi riusciti andando al tiro in due occasioni.

Infine, tra le due compagini, pressoché simili risultano essere la percentuale di pericolosità creata alla retroguardia avversaria e il numero di falli commessi: 42.6% e 14 falli per il Palermo, 44.1% e 13 infrazioni di gioco per i rossoneri.