Palermo, reparto offensivo in crescita

25.09.2009 18:02 di Marcello Fattori  articolo letto 697 volte
© foto di Federico De Luca
Palermo, reparto offensivo in crescita

Le prime quattro giornate di campionato hanno evidenziato un problema insolito nella squadra rosanero, gli attaccanti infatti hanno avuto, nonostante svariate occasioni venutesi a creare, grandi difficoltà ad andare in rete. Lo si è visto nelle due trasferte di Firenze e Parma nelle quali gli avanti del Palermo non sono riusciti a timbrare il cartellino tornando a casa a reti asciutte e anche nelle partite in casa con Napoli, nella quale Cavani è andato a segno grazie a una circostanza fortunosa dovuta ad errori tecnici dei di alcuni difensori partenopei e Miccoli dal dischetto del rigore, e Bari dove solo al 91° minuto Budan è riuscito a pareggiare l'incontro. La cosa che più ha dato da pensare agli addetti ai lavori riguardo queste gare disputate dal Palermo è che le occasioni da gol sono state molteplici, ma non si è riusciti a mandare in rete la sfera gettando nello sconforto tifosi ed appassionati. Fortunatamente nella sfida di mercoledì sera contro la Roma questo problema che più che altro sarà stato di natura psicologica sembrerebbe essere stato ampiamente superato, viste le tre reti rifilate ai giallorossi e nonostante si giocasse su di un terreno letteralmente allagato ed impraticabile. Dunque già da domenica contro una Lazio che tra l'altro non riesce più a vincere e stupire come nelle primissime partite della stagione, gli uomini di Walter Zenga dovranno dimostrare di aver veramente superato questa crisi d'astinenza da gol, fornendo una prestazione adeguata e soprattutto con un punteggio magari non rotondo come contro la Roma, ma che almeno dia prova all'ambiente che questo team sa giocare bene e fare gol sia in casa che in trasferta.