Palermo, Rossi, il "Re" del Barbera

11.02.2011 12:22 di Maria Concetta Casales  articolo letto 1463 volte
© foto di Federico De Luca
Palermo, Rossi, il "Re" del Barbera

E’ lui il “Re” del “Renzo Barbera”, il tecnico rosanero Delio Rossi. Di allenatori a Palermo ne sono passati tanti, ma non tutti hanno hanno saputo costruire un così bel rapporto con la tifoseria siciliana. Sarà forse dovuto all’aspetto così tranquillo, al suo parlar poco davanti le telecamere, alla grande umiltà sul campo e fuori dal campo, una cosa è certa: il pubblico del “Barbera” lo ama”, come difficilmente ha fatto con un’altro allenatore. Probabilmente, insieme a Francesco Guidolin che ha scrittto un pezzo di storia della storia rosanero, Delio Rossi è l’allenatore più amato: uno che bada al dunque, alla concretezza del gioco, alla maniacalità del tatticismo, alla grandissima pazienza che sa avere con i giovani e all’esser maestro nel tirare da ogni giocatore il meglio di se stesso, uno che con i risultati sta portando questa squadra sempre più in alto. La scena che ogni tifoso “archivierà” nel proprio immaginario, sarà sempre quella di un Delio Rossi, con i pugni alti verso il pubblico, a sancire un legame da “cordone ombelicale”, concedetecelo, come quello che c’è tra madre e figlio. E sarà così anche domenica, quando l’avversario, che risponde al nome di Fiorentina, scenderà in campo, in cerca di rivalsa, per interrompere una serie negativa che dura da troppo tempo; Delio Rossi sarà il trascinatore del Palermo e di tutti quei tifosi che ogni settimana aspettano che la propria squadra scenda in campo, per scacciare, per un paio d’ore tutti gli altri pensieri!