ESCLUSIVA TUTTOPALERMO.NET - Ex rosanero, Buoncammino: "Rossi può portare l'entusiasmo necessario. Grandi ricordi della mia esperienza in rosanero"

28.04.2019 14:57 di Claudio Puccio   Vedi letture
ESCLUSIVA TUTTOPALERMO.NET - Ex rosanero, Buoncammino: "Rossi può portare l'entusiasmo necessario. Grandi ricordi della mia esperienza in rosanero"

L'ex attaccante del Palermo, Salvatore Buoncammino, che ha giocato e fatto innamorare i tifosi rosanero tra il 1992 e il 1994, totalizzando 60 presenze condite da 11 gol, contribuendo alla conquista dello storico double (Campionato di Serie C1 e Coppa Italia di C) nella sua prima stagione all'ombra di Monte Pellegrino (1992-1993) è stato intervistato, in esclusiva dal Direttore Rosario Carraffa e dal Collaboratore Gabriele Di Tusa per TuttoPalermo.net. 

Cosa ne pensi di questa stagione del Palermo caratterizzata da tanti problemi societari?

"La problematica societaria ha sicuramente creato problemi alla squadra. Non avere una Società forte alle spalle ha creato senza dubbio dei problemi, l'arrivo di Delio Rossi può dare l'entusiasmo necessario per ottenere la promozione diretta guardando, ovovviamente, stasera il risultato del Lecce. La squadra va comunque elogiata perchè tra difficoltà societarie e pubblico meno innamorato hanno comunque ottenuto un buon numero di punti".

Cosa ne pensi di Nestorovski come attaccante? Chi è il compagno ideale?

"Moreo può favorire il lavoro di Nestorovski, la Serie B è un campionato lungo e per poter vincere devi avere un attaccante da 15-20 gol. Tutti hanno avuto alti e bassi ma i suoi gol possono essere decisivi". 

Chi raggiungerà la qualificazione in Champions League assieme a Juventus e Napoli?

"L'Inter sarà sicuramente la terza, per il quarto posto c'è una bella lotta. Io credo che l'ultimo posto utile alla lunga lo prenderà la Roma". 

Come mai le neo promosse fanno poi fatica in Serie A?

"Il divario tra la Serie B e il gruppo forte della A è ampio e solo 4-5 squadre si giocano la salvezza. Giusto mantenere i giocatori che ottengono la promozione anche per mantenere l'entusiasmo ma almeno 5 innesti di valore devi necessariamente farli per giocare nel massimo campionato". 

Quali sono i tuoi ricordi negli anni in rosanero?

"Il gol in rovesciata è rimasto impresso a tutti (in un Palermo-Bari 1-0 in Serie B ndr.) ma in generale quell'anno in cui abbiamo vinto è stato straordinario. Dopo le prime 3, 4 partite abbiamo ingranato la marcia giusta e non c'è stato nulla da fare per nessuno. Ricordo una grande rimonta in 10 a Perugia, la squadra aveva una grande anima grazie alla coesione tra noi, tifosi e Società. Su whatsapp abbiamo creato il gruppo del doblete e ci sentiamo spesso e riguardando le foto di quegli anni. Cercheremo un giorno di rivederci tutti magari a Palermo. In chiusura ci tengo a fare un grosso in bocca al lupo al Palermo e mandare un saluto affettuoso ai tifosi".