Ex Palermo, Zamparini: "Vi lascio con molto rammarico ma in mani sicure. Autate la nuova società a rendere grande il Palermo"

04.12.2018 15:43 di Francesco Paolo Palazzo  articolo letto 362 volte
© foto di Rosario Carraffa/TuttoPalermo.net
Ex Palermo, Zamparini: "Vi lascio con molto rammarico ma in mani sicure. Autate la nuova società a rendere grande il Palermo"

La conferenza stampa di presentazione della nuova proprietà del Palermo, la Global Futures Sports & Entertainment, si è aperta con le parole dell'ex patron rosanero Maurizio Zamparini che ha chiarito alcuni dettagli che hanno portato alla chiusura della trattativa, ecco quanto raccolto da TuttoPalermo.net: “Non so dire se oggi è un giorno triste o bello per me. Forse entrambi. Il calcio è stato una cosa bella per me ed è triste lasciarlo. Ho avuto la fortuna di trovare qualcuno che continui il mio lavoro come fa un padre con il figlio. Faccio l'ultimo regalo al Palermo lasciando la società in mani sicure, con disponibilità economiche importanti. Spesso avete mal interpretato le mie azioni. Da 5 anni voglio vendere e sempre ho trovato e persone che volevano truffare me e il Palermo. Io con grande difficoltà ho respinto tutti gli attacchi. Voi pensavate che erano tutte invenzioni mie ma spesso ho incontrato persone sbagliate. Oggi non è più così. Palermo è una città che merita. I 7 mila di domenica scorsa non sono pochi, vi ricordo che in Coppa Uefa erano le stesse, questa è la vostra città. Il grande mio errore dopo aver avuto Foschi e Sabatini è stato sbagliare i dirigenti che ho preso. Lascio il Palermo molto stanco. Sono stato dipinto come non sono. Ho fatto per 55 anni l'imprenditore ad alti livelli e mi hanno dipinto per quello che non sono. Quello che mi hanno fatto non è bello ma fa parte del mondo in cui viviamo oggi. Sono una persona onesta che può fare errori ma in buonafede come fanno tutti. Ho detto a mio figlio che gli errori devono essere un grande insegnamento per il tuo futuro. Ho fatto tutto questo per dirvi che vi voglio bene tutti, avete fatto in buona fede perchè essendo di Palermo avete fatto quello che pensavate fosse il meglio per voi. Zamparini è stato dipinto in tutta Europa come un delinquente e in Europa nessuna banca mi apre un conto corrente ma chi mi conosce ha fiducia in me. Quando vi dicevo che ero in contatto con persone per vendere era vero, nonostante tutte le voci che c'erano in giro nei miei confronti. Oggi sono stato a Sferracavallo e mi hanno fermato più di 50 persone dimostrandomi il loro affetto e questo è quello che ho seminato. Ora inizia un nuovo capitolo, aiutate le nuove persone che prendono il mio posto, non indagate ma aiutate. Se l'advisor Maurizio Belli vi dice una cosa credetegli. Spero che in futuro mi vogliate bene e mi ricordiate per quello che ho fatto. Ho perso circa 90 milioni del patrimonio della mia famiglia ricavandone solo 10 euro ma spero che al più presto il Palermo torni ai livelli di un tempo”.