Palermo, Castagnini: "Il tempo ci mette in difficoltà ma stiamo lavorando. Ricciardo..."

05.08.2019 18:20 di Davide Raja   Vedi letture
© foto di Luigi Putignano/TuttoLegaPro.com
Palermo, Castagnini: "Il tempo ci mette in difficoltà ma stiamo lavorando. Ricciardo..."

Renzo Castagnini, neo direttore sportivo del club rosanero, ha aperto la conferenza stampa di presentazione della nuova società, ecco quanto raccolto da TuttoPalermo.net: "C'è emozione per questo pubblico. Non sembra la Serie D. Sono onorato e consapevole di questo lavoro difficile ma importante, pronti a fare bene. Evito le promesse perché non è il caso. Dobbiamo solo vincere e ci proveremo. Abbiamo la difficoltà del tempo, dal momento che dobbiamo fare le cose in fretta ma con attenzione. Per quanto riguarda l'aspetto tecnico, costruiremo una squadra mista di età ma competitiva. Bisogna confrontarsi e cercare di capire come fare meno errori. Ci sono delle responsabilità che ci prendiamo e lo faremo con la massima collaborazione tra di noi. Per quanto riguarda Daniele Ricciardo, le cose bisogna prima farle e poi dirle. Le cose possono saltare in un secondo e di certo non c'è nulla. Per serietà professionale non proferiremo parola prima della firma. Stiamo lavorando per avere una rosa completa e ce la metteremo tutta. Lavoriamo dalle 8 fino a mezzanotte proprio per questo. Palermo attrae tutti, me compreso, di conseguenza anche per i giocatori. Ci sono delle condizioni della categoria che purtroppo si devono rispettare. Sono arrivato qua venerdì e ho dato tutto me stesso ogni giorno. Purtroppo le giornate sono solo di 24 ore. Qui non deve venire gente per riposare, qui vogliamo gente che butta sangue. L'allenamento sarà direttamente a Petralia. Per quanto riguarda il rapporto con Leandro Rinaudo, la sua collaborazione è importante come quella degli altri e sono disposto ad ascoltarlo. Rinaldo Sagramola lo conosco da tanti anni e sono rimasto folgorato dal suo entusiasmo e dalla sua disponibilità. Questo ci lascia tranquilli, dal momento che nel calcio è raro trovare persone del genere. Non mi interessa la regione dove è nato il giocatore, bensì le sue qualità. Ci sono giocatori che abbiamo valutato e altri che valuteremo".