Palermo, comunicato da parte di Arkus Network

08.07.2019 13:02 di Tutto Palermo Redazione   Vedi letture
© foto di Francesco Paolo Palazzo/TuttoPalermo.net
Palermo, comunicato da parte di Arkus Network

L’attuale proprietà del club rosanero ha pubblicato oggi un comunicato stampa, contro le notizie, come riportano nel comunicato ufficiale, non rispondenti al vero. Di seguito il comunicato evidenziato integralmente da TuttoPalermo.net: "ARKUS NETWORK  GROUP E SUE PARTECIPATE, SEGNATAMENTE SPORTING NETWORK SRL E U.S. CITTA’ DI PALERMO S.P.A, IN RELAZIONE AGLI ARTICOLI DI STAMPA, CARTACEA ED ON-LINE, DI QUESTI GIORNI, ULTERIORMENTE DIFFIDANO CHIUNQUE, A QUALSIASI TITOLO, DAL  CONTINUARE A DIFFONDERE NOTIZIE NON RISPONDENTI AL VERO ED IN PARTICOLARE CIRCA ASSERITE CONDIZIONI DI INSOLVENZA DELLA US CITTA’ DI PALERMO SPA, DI TALCHE’ PROPAGANDANDO L’INVERITIERA INSORGENZA DI REATI FALLIMENTARI. TALI, PER QUANTO DEL TUTTO INGIUSTIFICATE, ALLARMISTICHE NOTIZIE INDUCONO IN ERRORE LA PUBBLICA OPINIONE, COSI CONTRIBUENDOSI AD ALIMENTARE GIUDIZI NON LUSINGHIERI ED INGIUSTIFICATE REAZIONI, ED INGENERANO RILEVANTI DANNI PATRIMONIALI E DI IMMAGINE PER TUTTE LE SOCIETA’ ARBITRARIAMENTE COINVOLTE, CHE ANNUNCIANO DI ANDARE A RIVALERSI IN TUTTE LE SEDI NEI CONFRONTI DI CHIUNQUE PONE E PONGA IN ESSERE CONDOTTE ILLECITE E DANNOSE A PROPRIO DISCAPITO, SENZA RISERVA ALCUNA. SI PRECISA E CONFERMA CHE LA US CITTA’ DI PALERMO SPA, MALGRADO NON FACCIA PIACERE A TANTI, E’ TUTT’ORA VIGENTE E, AL PARI DEI SUOI AMMINISTRATORI, NEL PIENO E LIBERO ESERCIZIO DELLA PROPRIA ATTIVITA’ E PROSEGUIRA’ CON LE OPPORTUNE INIZIATIVE ED AZIONI, COME CONSENTITO E PREVISTO DALL’ORDINAMENTO SPORTIVO E NAZIONALE, PER L’AFFERMAZIONE DEL PROPRIO DIRITTO A PARTECIPARE AL PROSSIMO CAMPIONATO PROFESSIONISTICO DI COMPETENZA. NON E’ PERTANTO AD ALCUNO CONSENTITO, A QUALSIASI LIVELLO, ESPRIMERE AFFERMAZIONI DIFFAMATORIE E LESIVE DELL’IMMAGINE DELLA US CITTA’ DI PALERMO SPA E DEL GRUPPO DI RIFERIMENTO, SALVO RISPONDERNE IN SEDE CIVILE E PENALE ED IN TERMINI DI RISARCIMENTO DELL’INGIUSTO DANNO PROCURATO".