Palermo, Foschi: "Ecco Gunnarson, ragazzo eccezionale. Mirri? Tutti abbiamo sbagliato a parlare, ma andiamo avanti"

01.03.2019 17:02 di Aldo Sessa  articolo letto 613 volte
© foto di Gabriele Di Tusa/TuttoPalermo.net
Palermo, Foschi: "Ecco Gunnarson, ragazzo eccezionale. Mirri? Tutti abbiamo sbagliato a parlare, ma andiamo avanti"

Anche Rino Foschi ha parlato durante la conferenza stampa di Niklas Gunnarson, ecco quanto raccolto da TuttoPalermo.net: "Di Gunnarson dovevamo perfezionare il suo passaggio, è arrivato dalla cordata degli inglesi, sapete bene con quali condizioni. E' un difensore destro che può fare il caso nostro. Il ragazzo è eccezionale, siamo contenti di aver perfezionato l'accordo può fare esterno destro che centrale. Il ragazzo è arrivato in un momento difficile: noi non lo conoscevamo, sapete chi lo ha portato. Il ragazzo ha un contratto fino al 2020. Tutto sommato siamo stati fortunati: non era uno dei profili che io ho osservato, il suo per me è un improvvisazione, ma siamo stati fortunati. Sul momento non ero molto contento, sapete come stavano gestendo il mercato gli inglesi. Loro conoscevano il suo profilo e lo hanno mandato. Non gli hanno detto però tutta la verità. A me non andava bene come era andata la situazione e anche lui sembrava strano che una società si comportasse così. Di fatto ci siamo chiariti stamattina e oggi abbiamo concluso. Penso che avesse in mente anche di andare via, ma oggi abbiamo parlato e ci siamo conosciuti e tutto si è risolto. Non è convocabile per domani, ma vuole giocare più partite possibile. Certo abbiamo una buona rosa in quel reparto. Mirri? Ci sono dei contratti e delle opzioni. Probabilmente da entrambe le parti abbiamo sbagliato a dire certe cose, e personalmente mi scuso per questo. Nelle difficoltà può succedere. Sono molto fiducioso che il gruppo interessato e Mirri che li ha affiancati possano chiudere la situazione. Giudici? Zamparini ha venduto agli inglesi e io con loro ho avuto a che fare, almeno fino a quando gli ho strappato le quote. Ma non ho rapporti ne con lui con altri. Siamo nei tempi previsti, il gruppo alle spalle di Mirri sta lavorando. Abbiamo scelto la data del 14 marzo per trovare in tempo per una alternativa, che è già presente. Stiamo perdendo troppi punti e con questa situazione sto perdendo un po' lo spogliatoio. Dopo momenti difficili, il pubblico si è riavvicinato con la partita con il Brescia. La squadra di tutta questa situazione non ha subito molto, è un gruppo particolare, però gli ho garantito che gli stipendi arriveranno. La sconfitta di Crotone strana: non è tanto per i gol stupidi che abbiamo preso, è quello che non abbiamo fatto il problema. Qui ci vuole cattiveria, perchè già l'anno scorso i ragazzi hanno perso la Serie A per questa mentalità. Ora non contano i moduli, conta la mentalità".