Palermo, Rispoli: "Continuiamo questo cammino verso la Serie A. Pensiamo partita dopo partita per raggiungere il primo posto"

13.03.2018 13:43 di Antonino Terruso  articolo letto 199 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Palermo, Rispoli: "Continuiamo questo cammino verso la Serie A. Pensiamo partita dopo partita per raggiungere il primo posto"

Il protagonista della conferenza stampa odierna, presso il "Tenente Onorato" di Boccadifalco,  è stato il terzino destro Andrea Rispoli, autore di un'ottima partita contro il Frosinone, match che ha permesso ai rosanero di diminuire la distanza in classifica dal primo posto considerando anche che gli uomini di Bruno Tedino dovranno recuperare la gara contro il Parma posticipata a causa del maltempo, ecco quanto raccolto da TuttoPalermo.net: "La prestazione di domenica è servita a dare un segnale importante contro una squadra molto buona, affrontarli e proporre un certo tipo di gioco molto offensivo è sintomo di maturità. L’andamento nelle scorse partite non è stato tra i migliori ma abbiamo risposto bene contro Ascoli e Frosinone. Le difficoltà si incontrano sempre in Serie B ma sta a noi riuscire a colpire le lacune degli avversari, specialmente contro le squadre che si chiudono in 10 dietro la palla. Abbiamo fatto un grande girone d’andata condito da ottime prestazioni ma la sosta toglie senza dubbio la concentrazione. Solo grazie al lavoro costante durante la settimana possiamo ritrovare la brillantezza. Quando i risultati tardano ad arrivare è facile scoraggiarsi o temere che il proprio allenatore rischia il posto. All’andata (si riferisce al prossimo avversario ndr.),  ci siamo trovati in difficoltà, infatti il Novara è stata la prima squadra a colpirci veramente, adesso dobbiamo fare tesoro della sconfitta all’andata e riprenderci ciò che abbiamo perso. Mancheranno diversi calciatori importanti a causa della nazionale ma è altrettanto giusto che chi ha avuto poche chance di giocare venga utilizzato. I giocatori devono restare concentrati sul campo non su quello che succede in società, dispiace aver perso una persona come Lupo ma al momento è arrivata una persona altrettanto professionale come Valoti che saprà darci una mano sicuramente. Posavec è un giocatore giovane e al tempo stesso un grande portiere, come tutti i giovani ci sta che compia qualche errore così come posso commetterlo io. Pomini ha tanta esperienza grazie all’età che ha e questa esperienza la mette a disposizione della squadra, non penso però sia una bocciatura a Posavec. Gnahorè sta dimostrando ottime potenzialità ed è un giocatore importantissimo per questa squadra, sono contento per il goal personale contro il Frosinone che è stato fondamentale. Tutti i giocatori nuovi si sono rivelati all’altezza della squadra e utili alla causa rosanero. Anche Bellusci è molto importante per questa squadra e a prescindere dall’infortunio. Balogh a mio avviso è un giocatore che può essere importante per la parte finale di stagione, a causa di alcuni problemi fisici è stato costretto a stare lontano dal campo ma sono sicuro che abbia grandi potenzialità. Avere diverse armi offensive oltre gli attaccanti è sicuramente importante, i centrocampisti coi loro inserimenti sotto porta possono essere determinanti, aumentano infatti il livello tecnico della squadra. Dopo queste due vittorie sentiamo di aver ripreso il giusto cammino verso la Serie A, ancora mancano 13 partite però siamo fiduciosi. Non dobbiamo pensare alle squadre che ci precedono ma dobbiamo concentrarci su noi stessi partita dopo partita, non ci fissiamo un obiettivo come primo o secondo posto, pensiamo soltanto a lavorare sodo".