Palermo, si integrano le proprie memorie difensive

22.05.2019 00:00 di Rosario Carraffa   Vedi letture
© foto di Rosario Carraffa/TuttoPalermo.net
Palermo, si integrano le proprie memorie difensive

La Cassazione, come già anticipato da TuttoPalermo.net, si è pronunciata dichiarando non fittizia e dunque assolutamente regolare l'operazione Mepal-Alyssa e quindi non ci sarebbe falso in bilancio nell’operato della società rosanero. Visto che i motivi della retrocessione da parte del TFN sono proprio legati al falso in bilancio, la sentenza potrebbe clamorosamente decadere. Il Palermo durante l'udienza di secondo grado alla Corte Federale d'Appello in programma, giorno 23 maggio ore 14:30, proverà grazie anche alle nuove memorie difensive che verranno presentate, a fare ribaltare la sentenza di primo grado, dove il Palermo con la decisione da parte del Tribunale Federale Nazionale (TFN), presieduto da Cesare Mastrocola, che ha accolto in toto la richiesta da parte della Procura Figc è stato retrocesso in Serie C. I tifosi rosanero sono in attesa di conoscere il futuro della propria squadra.