Palermo, Stellone: "Ecco chi è il giocatore in prova. Dobbiamo andare a Cremona per riprendere a fare punti"

25.01.2019 12:23 di Aldo Sessa   Vedi letture
© foto di Gabriele Di Tusa/TuttoPalermo.net
Palermo, Stellone: "Ecco chi è il giocatore in prova. Dobbiamo andare a Cremona per riprendere a fare punti"

Roberto Stellone, allenatore del Palermo, ha parlato nella conferenza stampa prima della trasferta di Cremona con la Cremonese, ecco quanto raccolto da TuttoPalermo.net: “Io e la squadra siamo vicini a Zamparini per quanto accaduto; pur essendo l’ex presidente, a livello umano dispiace. Ci troviamo un po’ in emergenza. Nonostante questo aspetto troveremo le giuste soluzioni. Abbiamo analizzato la partita contro la Salernitana. Servirà più concretezza e attenzione. Dobbiamo reagire. La Cremonese è un’ottima squadra che si esprime bene tra le mura amiche. Non dobbiamo dimostrare nulla perché una battuta d’arresto dopo quattordici partite ci può stare. Dobbiamo pensare di andare a Cremona per prendere i punti lasciati contro la Salernitana. Mercato? Non dobbiamo acquistare dei calciatori solo per l’emergenza di questi giorni; magari tra venti giorni l’emergenza non ci sarà più. Del mercato parla il nostro direttore Foschi, ma negli ultimi giorni penso che qualcosa si vedrà. Ne riparliamo dopo il match con la Cremonese. Scelte di formazione? Abbiamo provato diverse cose in questi giorni. Valuteremo nelle prossime ore. Agli infortunati si erano aggiunti Moreo e Puscas, che non stavano bene. Ora li abbiamo recuperati, vedremo come impiegarli. Il Brescia e lo scontro diretto? Non ci penso. Pensiamo a noi stessi e a proseguire il nostro cammino. Primo o secondo posto poco conta. Ciò che mi interessa è centrare la promozione diretta. “La difesa? Abbiamo sei difensori per questa partita. Abbiamo a livello numerico i giocatori per poter schierare la nostra linea difensiva. Infortunati? La settimana prossima rientra Aleesami, tra una ventina di giorni potremmo essere al completo. Il nuovo giocatore? Niklas Gunnarsson. Lo stiamo valutando, si è allenato con noi oggi e ieri. Settimana prossima vedremo, ha buone qualità. E’ un norvegese classe ‘91, è terzino e può fare anche il centrale. Puscas? Può fare molto di più. Vero, per un attaccante che non gioca con continuità non è semplice trovare il gol o la condizione, ma ci può dare tanto ed è stato importante; puntiamo molto su di lui”.