Palermo, Tedino chiamato a fare scelte importanti

 di Claudio Puccio  articolo letto 732 volte
Bruno Tedino
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Bruno Tedino

Nelle prossime partite il tecnico rosanero Bruno Tedino sarà chiamato a fare delle scelte importanti in ogni zona del campo. Analizziamo la situazione ruolo per ruolo. Come già evidenziato da TuttoPalermo.net, in porta Josip Posavec ha palesato le stesse difficoltà della scorsa stagione. Forse è un po' eccessivo dire che sia solo colpa dell'estremo difensore croato la non vittoria contro l'Empoli ma sicuramente le sue incertezze hanno rimesso in gioco i toscani vanificando anche qualche discreto intervento. Tedino potrebbe decidere di lanciare Alberto Pomini che ha dimostrato grande sicurezza nell'unico match in cui è stato impiegato, contro il Brescia, mantenendo la porta inviolata. In difesa il tecnico veneto ha più volte elogiato Giuseppe Bellusci che, però, contro Brescia ed Empoli ha dimostrato di essere ancora indietro di condizione. La forma si recupera solo giocando ma chissà se Tedino non stia pensando ad inserire tra i titolari uno tra Pawel Dawidowicz e Przemysław Szymiński che hanno dimostrato già di essersi calati nella realtà della serie B. Al centrocampo meriterebbe di diventare titolare inamovibile Eddy Gnahorè che ha giocato due ottime partite con Brescia ed Empoli andando anche in gol. Per inserire in pianta stabile il centrocampista francese Tedino dovrà o cambiare modulo o rinunciare ad uno tra Mato Jajalo e Ivaylo Chochev. In attacco attende il suo turno Gaetano Monachello che deve recuperare da un infortunio, così come attende una nuova opportunità Nino La Gumina pur rimanendo Ilija Nestorovski il titolare certo come punta centrale. Visto anche il turno infrasettimanale che vedrà il Palermo giocare con Foggia e Perugia nel giro di tre giorni, Tedino potrebbe cambiare qualcosa tra una partita e l'altra. Vedremo se quanto illustrato in questo articolo troverà riscontro nelle scelte del tecnico ex Pordenone.