Palermo, Tedino: "Col Cagliari sarà una prova importante, mi piace essere condannato a fare sempre bene"

 di Aldo Sessa  articolo letto 245 volte
© foto di Aldo Sessa/TuttoPalermo.net
Palermo, Tedino: "Col Cagliari sarà una prova importante, mi piace essere condannato a fare sempre bene"

Bruno Tedino, tecnico del Palermo, si è il presentato oggi in conferenza stampa presso lo stadio "Renzo Barbera", alla vigilia del match contro il Cagliari, valevole per il turno eliminatorio di Coppa Italia. Tra i temi toccati i dubbi di formazioni e la certezza di volere fare bene, ecco le parole del tecnico raccolte da TuttoPalermo.net: “Siamo condannati a fare sempre bene ma è una cosa positiva: quando mi sveglio la mattina lo faccio per dare il massimo. Domani sarà un passo importante per avvicinarci ad un campionato ricco di insidie e difficoltà. La squadra deve giocare convinta e ripetere le cose fatte finora. La qualità dei ragazzi, unita ad un grande senso di umiltà, ci permetterà di fare molto bene in questa stagione. Coronado? Non vogliamo correre alcun rischio. Murawski si adatta a più ruoli, è una possibilità per domani, voglio dare continuità a chi ha giocato la scorsa settimana. Si deve vedere una squadra che giochi ad armi pari con il Cagliari, ci darebbe grande convinzione in vista del campionato. Abbiamo bisogno della tifoseria, che ci dia una spinta per andare lontano. I sardi hanno cambiato pochissimo e hanno calciatori di grande livello. Sarà una prova importante”.