Palermo, Zamparini: "Andremo a Bari per vincere. Il 7 dicembre spero che venga fuori la realtà"

 di Rosario Carraffa  articolo letto 448 volte
© foto di Rosario Carraffa/TuttoPalermo.net
Palermo, Zamparini: "Andremo a Bari per vincere. Il 7 dicembre spero che venga fuori la realtà"

Il Patron del Palermo Maurizio Zamparini, ha commentato ai microfoni del sito ufficiale del club il pareggio ottenuto contro il Venezia, ecco quanto raccolto da TuttoPalermo.net: "Il Palermo ha giocato contro il Venezia con diversi assenti ed ha fatto una buona gara. Il Venezia è arrivata a Palermo per non fare gioco e provare qualche azione in contropiede. Tedino ha il grande merito di avere creato un gruppo molto compatto. Poi Struna e lo stesso Jajalo non erano al meglio, sono grandi ragazzi". Zamparini ha parlato anche del prossimo avversario: "Andremo a Bari con diversi indisponibili come a centrocampo saremo senza Chochev, Jajalo e Murawski, però Tedino metterà in campo un centrocampo molto buono. Speriamo di riavere Nestorovski. Noi andremo a Bari per vincere. Loro hanno il pubblico che li segue in maniera numerosa, questa è la differenza tra noi e loro. Il Palermo non merita solo 4.000 spettatori, mi dispiace per questo clima ostile contro di me e contro la squadra. Spero che la nuova proprietà avrà tanto più pubblico, perchè io non ci sarò più". Il Patron rosanero ha parlato in ultimo dell'istanza fallimentare: "Il 7 dicembre spero che tutto verrà risolto. Il tutto addolora il mio cuore, io ho dato tanto al mio Paese ed al Palermo 15 anni. Supereremo questo ostacolo. Spero che valuteranno le cose in maniera reale e non cose fatte da un ex finanziere con una perizia. Io non ho niente contro i finanziere, ho diversi miei amici. La loro logica è quella dell'inquisizione e non quelli della realtà. Nella porta del Palermo non c'è nessuno che può dire di dovere ricevere soldi, non cè insoluto. Sono deluso da questo Paese. Nessuno ci ha mai chiamato, solo il Tribunale fallimentare, potevano chiedere chiarimenti prima. I giornali che scrivono cose fantasiose sui debiti del Palermo, possono venire nella nostra società per vedere la vera situazione con documenti reali, non l'hanno mai fatto e fanno solo supposizioni. Sono molto dispiaciuto".