Serie A, Udinese-Palermo: 4-1

 di Francesco Paolo Palazzo  articolo letto 161 volte
Duvan Esteban Zapata
© foto di Federico Gaetano
Duvan Esteban Zapata

Termina per 4-1 la sfida della "Dacia Arena" tra Udinese e Palermo valida per la gara valida per la 29ª giornata di serie A 2016/2017. Partita che inizia subito con ritmi alti grazie al Palermo che dopo pochi secondi ha provato la prima conclusione in porta con Ilija Nestorovski deviata da un difensore dell'Udinese, forse con il braccio. L'Udinese ha provato a rispondere un minuto dopo con Samir che dopo aver saltato un paio di difensori rosanero fa partire un missile diretto in porta trovando pronto Josip Posavec abile a deviare in corner. Al 12' è arrivata la rete del vantaggio del Palermo: buona azione di Haitam Aleesami che serve dentro l'area Roland Sallai abile a battere Simone Scuffet per l'1 a 0. Al 16' Udinese vicino al pareggio sugli sviluppi di un calcio di punizione con Duvan Zapata che a botta sicura ha deviato di testa trovando però un ottimo Posavec capace di compiere un vero e proprio miracolo. Al 28' ancora Palermo vicino al gol sugli sviluppi di un calcio d'angolo con Michel Morganella che ha calciato da fuori area non trovando di poco la porta. Al 41' l'Udinese ha trovato il gol del pareggio con Cyril Théréau che con un bel tiro da 30 metri ha battuto Posavec per l'1 a 1. Un minuto dopo è arrivata la prima ammonizione dell'arbitro Fabio Maresca ai danni dello stesso Thereau. Ad inizio ripresa l'Udinese ha provato con maggior convinzione a trovare la via del vantaggio che è arrivato dopo 14 minuti con Zapata che ha approfittato dell'ennesimo svarione della squadra rosanero sui calci piazzati battendo Posavec sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Al 66' ancora Udinese in rete con Rodrigo De Paul che dopo due tentativi è riuscito a segnare la terza rete per i suoi. A questo punto il Palermo sparisce dal campo. Al 68' grandi proteste da parte dei bianconeri per un presunto fallo da ultimo uomo di Edoardo Goldaniga su Zapata dentro l'area di rigore ma l'arbitro ha lasciato correre ammonendo per proteste Emil Hallfredsson e Danilo . Al 70' Il Palermo resta in 10 per un rosso, esagerato, nei confronti di Diamanti reo, a detta di Maresca di aver dato un pugno ad un avversario. Al 79' altro gol dell'Udinese con Jakub Jankto troppo solo dentro l'area per sbagliare la rete del 4 a 1 che chiude il match. Palermo deludente che ha questo punto vede ridursi di molto le possibilità di rimonta sull'Empoli vedendo gli spettri della retrocessione in serie B

Marcatori: 12' Sallai (P), 41' Théréau (U),60' Zapata (U),66' De Paul (U), 79' Jankto (U).