Serie B, Cremonese-Palermo: 1-2

 di Aldo Sessa  articolo letto 186 volte
Ivaylo Chochev
© foto di www.imagephotoagency.it
Ivaylo Chochev

Cremonese-Palermo, partita valida per la 14^giornata del campionato di Serie B ConTe.it, è terminata con il risultato di 1-2. Come evidenziato da TuttoPalermo.net, è stata partita tutto sommato divertente con diverse occasioni da una parte e dall'altra e che spesso è stata molto maschia. Vittoria sofferta ma tutto sommato giusta ed importante per recuperare la testa della classifica. Tra il 7' e il 9' si vedono le prime occasioni del match per i rosanero: la prima è un tiro debole di Ivaylo Chochev da fuori area, facile da controllare per Samir Ujkani, la seconda (più pericolosa) di Igor Coronado, con un tiro da fuori simile a quello del gol con l'Empoli, con la palla che stavolta esce di poco. Al 20' però è stata la Cremonese a portarsi in vantaggio: sugli sviluppi di un calcio di punizione la spizzata di Andrea Brighenti ha liberato Claiton Dos Santos, perso nell'occasione da Radoslaw Murawski, che ha messo dentro a un metro dalla porta. Ma il Palermo non si è lasciato scoraggiare ed ha trovato l'immediato pareggio grazie ad Andrea Rispoli: al 22' infatti il pallone giocato da Iljia Nestorovski verso Coronado viene magistralmente nascosto alla difesa griogiorossa dal brasiliano e servito all'esterno campano, che ha insaccato di destro. Al 35' nuova occasione per la Cremonese, ma il tiro di Bejamin Mokulu è stato parato a terra con sicurezza da Alberto Pomini. Nel secondo tempo, già al 2' minuto i grigiorossi si sono fatti avanti, ma il colpo di testa del sempre pericoloso Brighenti è uscito di poco. Al 7' il Palermo però è riuscito a ribaltare il macht: percussione sulla destra di Rispoli, cross in area per Carlos Embalo (provato oggi da esterno sinistro) che ha controllato e servito Chochev il cui sinistro non ha perdonato Ujkani. Al 12' episodio dubbio in area Palermo: Aljaz Struna, nel tentativo di liberare di testa l'area di rigore, ha toccato col polso il pallone ma, nonostante le grandi proteste, l'arbitro Abbattista ha lasciato proseguire. Al 26' anche Mato Jajalo ha provato a farsi vedere in proiezione offensiva, ma il suo tiro non ha impensierito Ujkani. Al 35' Cremonese di nuovo pericolosa su calcio d'angolo, con Michele Cavion che ha mandato di testa il pallone di poco a lato. Tra il 42' e il 44' due clamorose occasioni grigiorosse: la prima è arrivata da una respinta corta da parte di Giuseppe Bellusci su cui Alberto Almici, che arrivava a rimorchio, ha centrato con il destro il palo, la seconda con Simone Pesce che non riesce a battere un super Alberto Pomini con una parata eccezionale. Con questo risultato il Palermo sale a 25 punti e in vetta alla classifica mentre la Cremonese rimane a 21.

Marcatori: Claiton (C) 20' - Rispoli (P) 22' - Chochev (P) 53'.