Biancavilla, Mascara: "Contro il Palermo nulla da perdere. Mutti mi volle in rosanero"

12.02.2020 14:43 di Aldo Sessa   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Biancavilla, Mascara: "Contro il Palermo nulla da perdere. Mutti mi volle in rosanero"

Il tecnico del Biancavilla, Giuseppe Mascara, è stato intervistato da GoalSicilia.it, parlando dell’importante match contro il Palermo ma anche del suo passato da giocatore. Ecco quanto evidenziato da TuttoPalermo.net: “Sappiamo di andare a giocare a casa della capolista, non è una squadra qualsiasi. È certo che noi non abbiamo niente da perdere, andremo lì per divertirci e metterli in difficoltà. Io sono dell’idea che non bisogna mai avere rammarichi. Stare dietro ad aspettarli non ha senso. Ce la giocheremo, come abbiamo sempre fatto in ogni campo, e vedremo come andrà. ”Per me è sempre un derby, quindi… So quello che mi aspetta. Rispetto di tutti, al massimo, ma paura di nessuno. Un ricordo in rosanero? Ero giovanissimo, appena ventenne, quando mister Mutti mi chiamò preferendomi addirittura ad Adailton. Sì, giocavo già in B nella Salernitana, ma per me è stato un motivo d’orgoglio. La vittoria sulla Palmese domenica scorsa è stata importante. Tra squalifiche ed infortuni avevamo tante assenze pesanti, ma i ragazzi che sono stati chiamati in causa si sono dimostrati impeccabili. Per noi era una partita che valeva tre-quarti del campionato. Non so se 40/42 punti basteranno al 100%. Noi dobbiamo solo pensare a fare più punti possibili per stare tranquilli. Il Catania? Purtroppo non vivendo la situazione da dentro è difficile dare un giudizio deciso. Io ho il sangue rossazzurro, è straziante vivere questa situazione e ripensare a tutti i ricordi che mi legano a questo club ma di ricordi non si vive. Altri tempi e altri uomini, purtroppo il tempo passa. Sono fiducioso, spero davvero che tutto si possa sistemare e si trovi la soluzione migliore”.