Cremonese, Rastelli: "Con il ritorno inizia un nuovo campionato"

19.01.2019 11:18 di Rosario Carraffa  articolo letto 122 volte
Fonte: uscremonese.it
Cremonese, Rastelli: "Con il ritorno inizia un nuovo campionato"

Si ricomincia. Domani alle 21 la Cremonese scenderà in campo allo Stadio “Adriatico” di Pescara, nella prima giornata del girone di ritorno. “Si ricomincia dopo due settimane di lavoro – commenta Massimo Rastelli, nel corso della conferenza stampa pre gara – Andiamo ad affrontare un’avversaria che gioca un bel calcio ed ha una sua identità”.
Appuntamento di campionato che arriva a mercato invernale ancora in corso. “Non parlo del mercato – sottolinea il tecnico dei grigiorossi – Sono concentrato sulla gara. Non avremo Castagnetti, Paulinho e Perrulli. Montalto, invece, sta crescendo di giorno in giorno ma dopo essere stato fermo 5 mesi ha bisogno di mettere minuti nelle gambe”.
Ci saranno invece i nuovi acquisti Caracciolo, Soddimo e Rondanini. Il ritorno in grigiorosso di Caracciolo apre anche ad eventuali diverse soluzioni in chiave difensiva. “Sapevamo di dover prendere un difensore centrale importante – spiega Rastelli – che andasse a completare il reparto con Terranova, Claiton e Del Fabro. Questo mi offre la possibilità di scegliere tra una difesa a tre o a quattro in base alle esigenze della partita. Il sistema di gioco, però, conta relativamente in quanto sin dal mio arrivo lavoriamo sempre su più soluzioni. Mi auguro, invece, che la squadra sappia offrire una soluzione ottimale contro un’avversaria che ha dimostrato sul campo di essere temibile e con un centrocampo di categoria superiore”.
Girone di ritorno che vede ai nastri di partenza formazioni cambiate anche di molto dal mercato in corso. “Il ritorno è un altro campionato – osserva l’allenatore – rimangono i punti già messi in cascina, ma si riparte praticamente da zero. Noi domani saremo chiamati ad una gara di grande equilibrio e compattezza. Per il resto sappiamo che a dare autostima all’ambiente sono i risultati positivi e ad oggi il mio rammarico è di averne ottenuti pochi in trasferta”.