Palermo, finalmente si parla di calcio giocato

Rosario Carraffa, giornalista, Direttore di TuttoPalermo.net, conduttore del programma "Today Sport" su RTA, inviato di TMW Radio e autore del libro sulla storia dei derby. Ospite in diversi programmi
17.08.2019 20:04 di Rosario Carraffa   Vedi letture
© foto di Mario Giglio/TuttoPalermo.net
Palermo, finalmente si parla di calcio giocato

Finalmente si è tornati a parlare solo di calcio giocato, con la prima amichevole, vinta per 5-0, come già anticipato da TuttoPalermo.net, contro la Supergiovane Castelbuno a Petralia Sottana, luogo del ritiro dei rosanero. Un Palermo che è ancora in pieno rodaggio, come è normale che sia, ma che ha dato delle buone sensazioni, anche se come hanno evidenziato in questi giorni gli inviati di TuttoPalermo.net - RTA, Mario Giglio, Aldo Sessa e Roberto Ospedale, presenti sul posto, mancano ancora dei tasselli per andare a completare la rosa. Un Palermo che con il tecnico Rosario Pergolizzi, vuole velocizzare il proprio lavoro per farsi trovare pronto per la prima gara ufficiale. Nella prima gara amichevole, l'undici sceso in campo è stato il seguente: 1 Pelagotti, 4 Accardi, 5 Dellafiore, 6 Martinelli (cap.), 8 Martin, 9 Ricciardo, 10 Rizzo Pinna, 23 Doda, 27 Vaccaro, 33 Langella, 73 Kraja. A disposizione: 22 Fallani, 7 Corsino, 17 Ferrante, 19 Lancini, 20 Mendola, 26 Mauri, 54 Peretti. Hanno fatto molto bene: Ricciardo, Rizzo Pizzo, Langella, Mauri e Martin. L'obiettivo dei rosanero è la promozione in Serie C, cosa dichiarata a più riprese anche dal duo composto dal Presidente Dario Mirri e dal Vice Presidente Tony Di Piazza; quindi molto probabilmente verranno apportare delle piccole correzioni con nuovi innesti che arriveranno a breve per dare in mano a Pergolizzi una squadra che possa dominare il proprio girone I. Come diceva Orazio: "Dimidium facti, qui coepit, habet", tradotto letteralmente: "Chi comincia è a metà del lavoro", e corrispondente a: "Chi ben comincia è a metà dell'opera", non possiamo che sperare che sia la strada giusta per raggiungere il primo step, che si chiama Serie C, dopo la prima vittoria ottenuta nel test amichevole, con diverse cose positive fatte vedere durante il match.