Palermo, Mirri: "Rosanero progetto sportivo e sociale. Stadio? Spero non si faccia politica"

18.07.2020 08:55 di Aldo Sessa   Vedi letture
© foto di TuttoPalermo.net
Palermo, Mirri: "Rosanero progetto sportivo e sociale. Stadio? Spero non si faccia politica"

Il presidente del Palermo, Dario Mirri, all’interno dell’evento solidale “Aquile di quartiere”, oltre a spiegare il progetto, ha affrontato il tema Stadio e sulle ambizioni per il futuro della società. Ecco quanto raccolto da TuttoPalermo.net:

"Abbiamo incontrato i capigruppo, sono stati presentati i punti di forza e debolezza della proposta di convenzione. Ora mi auguro che il consiglio non faccia politica, ma faccia in modo che il Palermo possa restare a giocare nello stadio della squadra. L’importo della convenzione? Stiamo discutendo della possibile variazione e rimesso al Consiglio Comunale questa possibilità. Sponsorizzazione del Comune? Riteniamo che il Palermo più che avere marchi sulle maglie debba fare qualcosa per la città. Mai si è parlato di pubblicità sulle maglie. Il calcio non è abituato a questi tempi dilatati e agli incroci che si possono creare tra allenatori più o meno liberi, chiedo pazienza, è tutto rinviato, è come se fossimo nel mese di aprile o di maggio e ancora ci sono due mesi e mezzo prima dell’inizio del campionato. Il nostro desiderio è una squadra che possa vincere". Sul progetto ha poi voluto sottolineare il gesto della squadra, che ha rinunciato al premio promozione: "A mio giudizio è un gesto importante e concreto. Un segno reale a favore di chi ne ha bisogno nella città come sono i bambini. Questi fondi verranno impiegati nel pagamento nelle scuole calcio di questi ragazzi. Il compito che ha sempre voluto dimostrare il Palermo da quando lo abbiamo creato è un progetto non solo sportivo, ma sociale che sta vicino alla città. Il Palermo è dei palermitani e dei bambini palermitani che hanno bisogno più degli altri di un sostegno”.