Extra Calcio: Pallamano, Qualificazioni EHF EURO 2022: a Chieti l’Italia domina contro la Lettonia, 28-17 senza storia e primo successo nel Gruppo 6

08.01.2021 09:16 di Tutto Palermo Redazione   Vedi letture
Fonte: Ufficio Stampa FIGH
© foto di TuttoPalermo.net
Extra Calcio: Pallamano, Qualificazioni EHF EURO 2022: a Chieti l’Italia domina contro la Lettonia, 28-17 senza storia e primo successo nel Gruppo 6

Bella, giovane e soprattutto vincente. È un’Italia dirompente, quella che al Centro Tecnico Federale di Chieti batte 28-17 (p.t. 13-8) la Lettonia nella terza giornata del Gruppo 6 di qualificazione agli EHF EURO 2022 di Ungheria e Slovacchia. Successo di fondamentale importanza per agganciare Norvegia e Bielorussia, anche loro a due punti, e per arrivare con lo slancio sulla sfida di domenica a Valmiera, in casa dei lettoni (h 14:30 – diretta Sky Sport Arena). 

Senza mezzi termini: non c’è stata partita. Italia sempre avanti, incoraggiata dalle parate di Domenico Ebner – sopra al 50% nella prima mezz’ora – e dal brio dei suoi giovanissimi. Su tutti Thomas Bortoli: il mancino classe 2002 chiude con sei reti e lo fa soprattutto da terzino destro. Una presa di responsabilità in piena regola sotto gli occhi del veterano Michele Skatar, per lui questa sera presenza 136 in maglia azzurra. Prodigioso al tiro il capitano Andrea Parisini, 6 su 7 dalla linea. Numeri a parte, giocano bene tutti. E l’Italia domina. 

L’equilibrio iniziale è frutto solo di qualche errore di troppo degli azzurri davanti a Kugins. La difesa, però, è concentrata, compatta, a tratti impenetrabile anche con l’aiuto di Ebner. Dal 6-6 il primo break fino al 9-6 dopo 11’. Trillini fa ruotare continuamente gli uomini: chiavi del gioco affidate a Marrochi, affiancato in seconda fase da Savini e da Turkovic. Il controllo è pressoché totale. Si va al riposo con un altro parziale, stavolta di 4-1, per fissare il punteggio sul 13-8. Aria rassicurante, Italia rilassata. Ma la guardia non si abbassa neanche nei secondi 30’ e anzi, l’Italia se possibile cresce ancora. Annullato il gigante Dainis Kristopans in attacco, gli azzurri volano in contropiede. C’è spazio per le belle reti firmate Dapiran e D’Antino, ma soprattutto per le penetrazioni di Bortoli. Alla fine segneranno in 13 su 16 convocati. Apoteosi, grandi sorrisi, festa meritata.

L’Italia c’è, ha le sue certezze e un futuro scritto dai suoi talenti. Un futuro per la verità non troppo lontano in termini di obiettivi: domenica si vola a Valmiera, stavolta in casa della Lettonia, per un remake da vincere. Fischio d’inizio alle ore 14:10 e diretta televisiva su Sky Sport Arena (canale 204).

Nella foto: Thomas Bortoli, MVP della partita (credit: Isabella Gandolfi).