Palermo, le pagelle degli attaccanti della stagione 2020/2021

04.06.2021 10:47 di Davide Raja   Vedi letture
© foto di Aldo Sessa/TuttoPalermo.net
Palermo, le pagelle degli attaccanti della stagione 2020/2021

Di seguito le pagelle di TuttoPalermo.net degli attaccanti della stagione passata che hanno vestito la maglia rosanero.

FLORIANO 6.5: Un girone d'andata praticamente da comparsa, con la sola gioia di Castellammare di Stabia da ricordare. Boscaglia non ha dato lo spazio che l'ex Bari avrebbe meritato. Con l'arrivo di Filippi, per Floriano la situazione cambia radicalmente: con il nuovo modulo diventa un titolare inamovibile e la sua intesa con Valente è fenomenale. 

SARANITI 5.5: Inutile negarlo, è stata un po' una delusione. Dopo una partenza a rilento, ha realizzato il primo gol contro la Juve Stabia e da lì trova la continuità... fino all'esplosione di Lucca. Tra scelte tecniche e qualche parola di troppo, ha trovato pochissimo minutaggio per poi ritrovare il campo sul finale di stagione. Decisivo a Castellammare, oltre che assistman contro il Francavilla e Teramo, il suo voto non può comunque essere sufficiente.

SILIPO 5+: Non è quasi mai titolare per tutta la stagione. Talento ad intermittenza, ha ancora tanto da dimostrare. L'unico gol stagionale è arrivato all'ultima giornata anche se è degno di nota l'assist per Luperini contro il Potenza. Vedremo se la società punterà ancora su di lui.

SANTANA 6: Il capitano rosanero resterà impresso nella mente dei tifosi per lo storico gol contro il Catania nel derby. Con Filippi si trasforma da uomo spogliatoio a leader in campo, diventando un punto di riferimento della squadra. Purtroppo l'età alle volte si fa sentire, non riuscendo a giocare tutti i 90 minuti di una partita. Vedremo l'anno prossimo se resterà come calciatore del Palermo.

LUCCA 8: Aspettavamo la sua esplosione ed effettivamente è arrivata: è diventato il capocannoniere del Palermo con 13 reti nonostante un inizio di stagione incerto. Un infortunio non gli ha concesso di disputare il finale del campionato ed ovviamente i play-off, davvero un grande rimpianto. Il suo addio sembrava certo ma qualche indizio social ci ha fatto capire che il suo futuro lontano dalla Sicilia non è così scontato.

KANOUTE' 6: Sufficienza forse da molti inaspettata. L'ex Catanzaro è spesso un punto fermo della squadra e nonostante abbia realizzato una sola rete, seppur importante contro il Catania, riesce spesso a saltare l'uomo e mettere interessanti palloni al centro, oltre che conquistarsi calci di rigore (da far tirare ai compagni, possibilmente!). 

RAUTI 5.5: Ad inizio stagione è stato probabilmente uno dei pochi che si è battuto. Col cambio modulo è forse quello che vede meno il campo tra gli attaccanti, insieme a Saraniti, però il giocatore di proprietà del Torino si è spesso dimostrato poco concreto sotto porta, pur risultando decisivo in entrambi i match contro la Cavese. Difficilmente lo rivedremo rosanero l'anno prossimo, poiché ritornerà alla base granata.