Palermo, Crivello: "Giocare a Palermo un sogno. Volevo emulare Vasari"

04.06.2020 13:40 di Francesco Paolo Palazzo   Vedi letture
© foto di Aldo Sessa/TuttoPalermo.net
Palermo, Crivello: "Giocare a Palermo un sogno. Volevo emulare Vasari"

Il difensore rosanero Roberto Crivello ha parlato al canale ufficiale della SSD Palermo raccontando le emozioni vissute in questa stagione che ha portato la squadra a guadagnare un posto per la serie C, ecco le sue parole raccolte da TuttoPalermo.net: " Ho sempre sognato di giocare per la squadra della mia città. Ho chiesto al mio procuratore se c'erano possibilità e non ho aspettato un secondo per accettare questa sfida. Io sono cresciuto vedendo Vasari, seguendo le sue orme sperando un giorno di poterlo emulare ed eccomi qua. La fortuna di quest'anno è stata avere un gruppo fantastico. Non c'erano leader. Io magari parlo più in campo ma siamo tutti sullo stesso livello e in grande sintonia, dimostrato dalle numerose cene fatte assieme. Avere tanti palermitani in gruppo è stato bellissimo. Poter parlare in dialetto è stato qualcosa di magnifico. Se devo segnare tre momenti di questa stagione penso alla presentazione delle maglie, ero felice come un bambino, alla prima vittoria a Marsala e al pareggio con il San Tommaso. Il Savoia giocò il giorno dopo pareggiando, per me fu un segno, il campionato sarebbe stato nostro. La mia famiglia mi ha sempre assecondato. Mia moglie, quando le parlai di questa opportunità, non ci pensò due volte. Ora cerchiamo casa per vivere qui, Palermo è magnifica, non ci manca nulla".