Palermo, Filippi: "Cartellini? Quando si gioca ad alti ritmi capita. Doda importante nonostante l'età"

31.10.2021 16:43 di Davide Raja   vedi letture
Palermo, Filippi: "Cartellini? Quando si gioca ad alti ritmi capita. Doda importante nonostante l'età"
TuttoPalermo.net
© foto di Rosario Carraffa/TuttoPalermo.net

Giacomo Filippi, tecnico rosanero, ha rilasciato alcune parole in conferenza a seguito del pareggio contro l'Avellino. Eccole raccolte da TuttoPalermo.net: "Il cartellino di Doda? Non l'ho cambiato ma se l'avessi saputo prima lo avrei fatto. In diretta io non protesto quasi mai ma rivedendo il penalty dato all'Avellino mi sembra che venga penalizzata una squadra con un errore evidente. Rimane la prestazione contro una grande squadra ma noi non siamo stati inferiori a nessuno. Quando i ritmi sono alti si possono prendere tanti cartellini ma qualcuno si sarebbe potuto evitare ma non mi sento di andare a sindacare. Doda è un giocatore importante nonostante la giovane età. Cambiare tanto per cambiare non sono il tipo di farlo. Quelli che sono entrati hanno fatto benissimo. Il rigore è un'assurdità per cui non mi sento di condannare nessuno. Guardare oggi la classifica cambia poco. Il Bari sta tenendo un ottimo passo. Il pareggio era più giusto ma ormai ci accontentiamo. I pali presi? Stanno messi lì per questo. Possiamo migliorare sempre e possiamo arrivare al top delle prestazione riducendo al minimo gli errori. Di fronte ci sono avversari di livello. Secondo me il cartellino su Silvestri era da rosso. Calendario più leggero? Chi è in difficoltà mostrerà gli artigli. Braglia? Per lui porto rispetto ma quello che dice non mi scalfisce minimamente. Crivello si è calato subito nella parte. Ho fatto bene a farlo entrare e ha quasi rischiato di fare gol e sarebbe stata una gran soddisfazione".