Palermo, Filippi: "Domani in porta c'è Massolo. Ho parlato con Lancini"

14.09.2021 13:11 di Davide Raja   vedi letture
Palermo, Filippi: "Domani in porta c'è Massolo. Ho parlato con Lancini"
TuttoPalermo.net
© foto di Rosario Carraffa/TuttoPalermo.net

Giacomo Filippi, tecnico rosanero, ha tenuto una conferenza stampa alla vigilia del match di Coppa Italia di Serie C in programma domani alle 15:00 in casa contro il Monopoli. Ecco le sue parole raccolte da TuttoPalermo.net: "Ritornare sulla sconfitta di Taranto è giusto. Ci abbiamo lavorato sopra per ritrovare un riassetto più equilibrato. Ad un certo punto della gara abbiamo perso gli equilibri ma per quanto riguarda i cambi, ho parlato con lo staff e ho deciso di puntare su un 4-2-3-1, poi è capitato quello che speravo non capitasse. Tra Perrotta e Lancini ho preferito tenere Lancini per una condizione fisica migliore. Ho riguardato le partite del Monopoli e lavorano benissimo. Merito all'allenatore per il lavoro che sta facendo. Incontriamo la capolista attualmente del nostro girone e domenica il Catanzaro, altrettanto forte. Faremo di tutto per superare il turno. Domani mi aspetto compattezza, ripiegare ed attaccare in dieci uomini. I miei ragazzi anche a Taranto hanno dato l'anima ma in maniera scomposta, giocando individualmente. Sono sicuro che avrò delle ottime risposte domani. L'amichevole d'estate col Monopoli? Mi aveva già dato segnali positivi, infatti abbiamo fatto molta fatica. L'abbiamo sbloccata con una punizione di Valente. Abbiamo fatto un passo indietro sabato e a Messina per tratti del primo tempo ma attaccare questa squadra alla terza di campionato mi sembra esagerato. La Coppa Italia, oltre ad essere un obiettivo, serve anche a far giocare chi ha trovato poco spazio. Non penso alla difesa a 4, perché domenica rientrano Buttaro e forse Accardi. Domani gioca Massolo in porta, questo ve lo anticipo, perché si è allenato bene. Monopoli come Ternana? Non penso per una questione di organico. Ho parlato con Lancini ma gli ho detto che la partita incolore è stata generale e non solo la sua. Quando quasi tutti sono al di sotto delle proprie aspettative è dura per tutti. Il riscatto deve essere non solo per lui ma per tutti, quindi la Coppa Italia cade a pennello per cancellare questa prova insufficiente".