ESCLUSIVA TUTTOPALERMO.NET - Mediaset, Tricoli: "Oggi grande prova di carattere del Palermo, speriamo si ripartà con serietà. Serie A? Arrivo di Conte, un gran colpo dell'Inter"

13.10.2019 22:38 di Aldo Sessa   Vedi letture
ESCLUSIVA TUTTOPALERMO.NET - Mediaset, Tricoli: "Oggi grande prova di carattere del Palermo, speriamo si ripartà con serietà. Serie A? Arrivo di Conte, un gran colpo dell'Inter"

Fabio Tricoli, caporedattore della redazione romana di News Mediaset e conduttore del canale all news di Tgcom24, é stato intervistato in esclusiva da TuttoPalermo.net oggi pomeriggio durante la radiocronaca su Radio Tivù Azzurra, di Biancavilla-Palermo da Rosario Carraffa, Mario Giglio e Giovanni Chinnici, parlando di Palermo e non solo.

Cosa pensi di questa partita del Palermo?

"Una grande prova di carattere, perchè non è facile prendere un gol subito e rimontare velocemente e fuori casa per giunta. Serve a mettere in evidenza che una squadra oltre ad essere bella e divertente, ha anche carattere. Mi sembra comunque che il Palermo abbia cominciato al meglio questo campionato, anche se ci si lecca ancora le ferite per quanto successo fuori dal campo. Importante però mettere da parte tutto: noi siamo di quei siciliani che non si piangono addosso e tirano fuori le unghia al momento giusto. Questo il Palermo lo sta dimostrando".

Quando hai tempo, vieni sempre alla Favorita con tuo figlio a tifare Palermo tra i comuni tifosi.

"Certamente, mio figlio tra l'altro era ieri a Roma a vedere la Nazionale. Sembra che anche qui ci sia una squadra che vuole battere dei record".

A proposito di Nazionale, come ti è sembrata questa Italia?

"È stata una bella Italia, al di là delle individualità, perchè non ci sono grandissimi fuori classe. Però l'esperienza ci insegna che la Nazionale di Bearzot non sembrava poter fare sfaceli. E poi c'è una squadra che sembra che ha elementi con forza ed esperienza internazionale come Insigne, Bernardeschi, Bonucci. E poi giovani interessanti come Zaniolo che possono dare molto. Sembrerebbe che nonostante le pause, sembra abbia trovato un gioco".

Quali sono le tue sensazioni sul Palermo di Mirri-Di Piazza? E cosa ti aspetti nella lotta per la Serie A?

"Per l'ambiente Palermo è stato necessario un bagno di umiltà. I risutati stanno dando l'impressione di una squadra che funziona e che ha giocatori importanti, come Santana che è appena rientrato e ha segnato, e questo aspetto è ottimo. Il campionato è ancora lungo comunque, ma sembra ci siano i presupposti. Anche perchè la storia, l'ambiente può dare quel qualcosa in più. Per la A, l'arrivo di Conte all'Inter è stato azzeccato: delle volte si possono avere tanti soldi ma se non c'è nello spogliatoio una guida salda si rischia di vanificare tutto. Però non si può negare che la rosa lunga della Juventus può essere un vantaggio. Avere Dybala e Higuain con Cristiano Ronaldo, lo dico da simpatizzante, può essere una cosa ottima. La Juve ha qualcosa in più".

Come hai vissuto i mesi difficile di questa estate rosanero?

"È stata una pugnalata che la città e la squadra non meritava. C'erano tutti presupposti per risalire. Quelli della mia generazione ha potuto vedere un Palermo quasi sempre B e gioire. Qualunque cosa si possa dire di Zamparini, ci ha permesso di avere una società ad alti livelli. Adesso però il risultato è stato quello che abbiamo visto: probabilmente ci vorrebbe una maggiore attenzione della società e delle istituzioni, di tutti noi per quello che avviene. Sapere che succedono queste cose di punto in bianco è deprimente. Mi auguro che ripartire così possa permettere di ripartire seriamente".