Palermo, Mirri: "Proveremo a costruire una squadra per vincere come faranno tutte le altre squadre"

04.06.2021 17:04 di Rosario Carraffa   Vedi letture
© foto di Rosario Carraffa/TuttoPalermo.net
Palermo, Mirri: "Proveremo a costruire una squadra per vincere come faranno tutte le altre squadre"

Il Presidente del Palermo Dario Mirri, ha parlato in conferenza stampa presso la sala stampa dello stadio "Renzo Barbera", per la chiusura della stagione, ecco quanto raccolto da TuttoPalermo.net: "Il tecnico Giacomo Filippi ha fatto bene sicuramente, su questo penso che non ci siano dubbi. Tutto eravamo d'accordo che Roberto Boscaglia era la scelta giusta, questo per fare capire quanto è difficile la scelta del tecnico e non solo... L'importante è riconoscere quando si sbaglia e quando si indovina. Ho la convinzione che Filippi ha portato degli ottimi risultati. La squadra ha fatto benissimo. Abbiamo iniziato a parlare con Giacomo Filippi, valuteremo i programmi insieme a lui. Il progetto per la prossima stagione è quello che hanno tutte le altre società: quello di vincere. Proveremo a costruire una squadra per poter vincere, come tutte le grandi città che affronteremo, non ci sono formule assolute. Ovviamente si devono considerare tanti elementi. Sono soddisfatto di quello che abbiamo fatto, perché eravamo una neo promossa in Serie C. Noi dobbiamo vivere il presente e non pensare al passato. Dopo l'arrivo di Filippi i risultati sono stati migliori, questo è un dato certo. Nuovi investitori? Se ci saranno li valuteremo senza nessun dubbio. Io, la mia famiglia e Tony Di Piazza abbiamo fatto un sforzo non indifferente. Abbiamo sottoscritto un impegno, sottoscrivendo per intero il capitale. Dobbiamo lavorare e pensare a fare bene. Ora Di Piazza non ci sarà più, ma dovremo lavorare per fare bene. Di Piazza ha fatto la sua scelta e non credo che sia opportuno che possa dire qualcosa a riguardo. Per la prossima stagione ci sono dei soldi già da destinare per provare a fare bene. Noi quest'anno abbiamo fatto una stagione con 0 entrate. Ogni partita noi paghiamo 10mila euro per il Comune e 10mila euro per le spese, queste sono cose da valutare. Il tema dello sviluppo è un tema centrale, ma non avendo ricavi ed avendo solo costi. Per esempio non è così a Francavilla o a Monopoli. Come costi di trasferta siamo quelli che spendiamo di più rispetto alle altre. Per una società come il Palermo il Covid ha pesato tanto. Abbiamo dovuto pagare 1milione di euro per l'iscrizione in Serie C, dato da ricordare. Noi speriamo che ci siano i ricavi con gli sponsor, con l'apertura dello stadio ecc... I soldi ovviamente non sono necessari per vincere, servono le competenze, le motivazioni ecc... Per me il Palermo ha i soldi e le competenze per fare bene nella nuova stagione. I dirigenti rosanero per me hanno fatto bene, scegliendo anche Filippi quando nessuno penso che era d'accordo con questa scelta. Filippi alla fine ha fatto molto bene. Note negative e positive? Le note negative sicuramente aver dovuto fare tutto in fretta la scorsa stagione, senza aver potuto fare nessuna amichevole per via delle normative ed avendo dovuto costruire quasi tutta la rosa con 13-14 giocatori nuovi. Le note positive sono stati tutti i nostri giovani che si sono confermati e che hanno fatto bene disputando una buona stagione.Quest'anno infatti credo che faremo il ritiro fuori la Sicilia, anche per permettere alla squadra di giocare amichevoli durante il ritiro. Poi in positivo anche il fatto che dovremo inserire pochi giocatori in rosa 7-8 circa per fare bene. Centro Sportivo? Sicuramente valorizziamo il Palermo e per me non potrà più fallire il Palermo, stessa cosa sarà lo stadio, sempre considerando di ristrutturare il "Renzo Barbera", sono tutte cose che danno garanzie alla società ed alla squadra. Se avremo il finanziamento faremo tutto bene. Quale sarà il futuro di Mario Alberto Santana? Il goal che ha fatto Mario a Catania è stata una cosa indimenticabile per me e per i tifosi rosanero. Se vorrà fare il calciatore o altro lo stabiliremo nei prossimi giorni. L'unica certezza è che Mario da Palermo non va via. Avete il pensiero di portare qualche giocatore della Primavera in prima squadra? Noi abbiamo ragazzi del 2004 davvero eccezionali. Il vero futuro del Palermo è quello di avere un importante settore giovanile. Lucca? Secondo me se vuole restare noi lo terremo ovviamente, ma bisogna capire la sua volontà e quella del suo procuratore. Per me l'infortunio di Lucca e Rauti insieme a Saraniti per me vincevamo contro l'Avellino. Tutti i tifosi sperano che Lucca resti a Palermo. Bisognerà lavorare per raggiungere tutti insieme i risultati. Palermo femminile? Stanno facendo molto bene ed ormai l'obiettivo è davvero molto vicino. Per Giacomo Filippi con 4-5 giocatori questa squadra può essere competitiva. Un'ottimizzazione si potrà fare e lo faremo per quanto riguarda le risorse. Martin? Verrà fatta una valutazione tecnica. Rescissione di Boscaglia? Non si sta discutendo di questo, vedremo se allenerà, cosa che comunque gli auguro".