Extra Calcio: Tuffi, il ritiro della Cagnotto perdita per tutto lo sport italiano (e non solo)

11.08.2020 17:37 di Claudio Puccio   Vedi letture
foto dal web
foto dal web

Come riportato nei giorni scorsi da TuttoPalermo.net la tuffatrice Tania Cagnotto ha annunciato che non parteciperà alle Olimpiadi e di conseguenza il suo ritiro. L'atleta bolzanina ha annunciato anche la sua seconda gravidanza e per questo le facciamo tantissimi auguri ma per lo sport italiano e mondiale è davvero una grande perdita. La Cagnotto, figlia d'arte (il padre Giorgio è stato un grande campione), è infatti la miglior tuffatrice italiana di tutti i tempi e tra le migliori al mondo oltre che europea con più podi in carriera nella storia di questo sport. Innumerevoli i suoi successi in tutte le manifestazioni in cui è riuscita a non sfigurare di fronte alle inarrivabili cinesi Wu Minxia ed He Zi in primis: 2 medaglie olimpiche (1 argento e 1 bronzo), 10 mondiali (1 oro, 3 argenti e 6 bronzi) e 29 agli Europei (20 ori, 5 argenti e 4 bronzi) oltre alle 21 tra Europei e Mondiali giovanili (tutte le medaglie sono distribuite tra singolo e sincronizzato). Sarà difficile trovare un'altra atleta di questo livello ma chissà se tra qualche anno la figlia Maya possa regalarci qualche soddisfazione con la guida di Tania che del resto è stata allenata dal padre Giorgio. Ce lo auguriamo per lo sport italiano e ringraziamo Tania per le grandi emozioni che ci ha regalato in 20 anni di carriera.