Italia, perché non si riesce a segnare?

16.11.2021 11:34 di Davide Raja   vedi letture
Italia, perché non si riesce a segnare?
TuttoPalermo.net
© foto di www.imagephotoagency.it

La nazionale italiana, come già riportato da TuttoPalermo.net, non si è qualificata direttamente ai mondiali del 2022 dalla fase a gironi, con la Svizzera che ha effettuato il sorpasso all'ultima giornata demolendo la Bulgaria dell'ex rosanero Ivajlo Chochev con un 4-0, mentre gli azzurri non sono riusciti a siglare nemmeno una rete contro l'Irlanda del Nord. Gli azzurri dovranno quindi tenere il fiato sospeso fino a marzo, mese in cui si disputeranno i playoff.
Quali sono i problemi di questa Italia? Com'è possibile che una nazionale fresca di vittoria dell'Europeo rischi di non andare (di nuovo) ad un mondiale? Perché nelle ultime due partite non siamo riusciti a segnare nemmeno un gol? Certamente il tecnico Roberto Mancini non è esente da colpe ma bisogna anche dire che il panorama calcistico italiano non gli offre parecchie alternative in avanti. Se è vero che possiamo contare sulla "scarpa d'oro" di Ciro Immobile, che però in maglia azzurra ha dimostrato alcune incertezze, le opzioni di qualità sembrano praticamente finite. La seconda scelta è attualmente Andrea Belotti, altro ex Palermo, che però non ha mai brillato in nazionale e sta facendo fatica anche nel Torino. Andando a controllare la classifica marcatori in Serie A, l'italiano più prolifico dopo Immobile per ora sarebbe Mattia Destro, attaccante su cui difficilmente Mancini potrà fare affidamento. Si punta allora sui giovani Andrea Raspadori e Gianluca Scamacca che però non sono in un momento di forma ottimale. Ciò è stato dimostrato dal fatto che Lorenzo Insigne è stato preferito in campo da "falso nove" piuttosto che schierare un centravanti di ruolo.
Un'opzione che ci sentiamo di proporre, già notata dallo stesso Mancini, è quella dell'ex rosanero Lorenzo Lucca, attaccante e stella del Pisa nonché nella top 3 dei migliori marcatori in Serie B. Il giovane bomber, dopo un inizio micidiale con la maglia nerazzurra, è stato convocato dalla nazionale Under-21 segnando regolarmente e servendo anche preziosi assist. Se è pur vero che Mancini deve "friggere con quest'olio", non dobbiamo dimenticarci che, scavando a fondo, le soluzioni si trovano e che non è obbligatorio convocare gli stessi giocatori vittoriosi a Londra di qualche mese fa solamente per una sorta di senso di gratitudine.